Fontana di Trevi: compra locali accanto al suo albergo e triplica la stanze senza permessi

La struttura in vicolo del Babuccio è stata parzialmente chiusa con un'ordinanza notificata dalla Polizia Locale che ha condotto le indagini. Il responsabile è stato denunciato

Aveva un albergo a due passi da Fontana di Trevi, in vicolo del Babuccio, con 145 posti letto. Ma la struttura era autorizzata ad averne un terzo, appena 49. Ieri, in seguito un'attività investigativa iniziata a ottobre 2013 e agli accertamenti penali e amministrativi, gli agenti della Polizia Locale hanno chiuso parte dell’albergo e denunciato il responsabile della struttura.

Il titolare, negli anni di attività, aveva acquistato diversi immobili accanto all’hotel, tutti sottoposti a vincolo della Sovrintendenza. E poi, attraverso opere edili e cambi di destinazione d’uso privi di autorizzazione e titolo, gli aveva trasformati in struttura ricettive inglobandoli via via al nucleo originale.

Così facendo le stanze, inizialmente 25 in tutto, sono diventate 71 e i posti letto sono aumentati, passando da 49 a 145 con introiti evidentemente maggiori per la gestione. La Polizia Locale ha infatti calcolato come i guadagni, nel solo periodo delle indagini, siano stati oltre 2 milioni di euro provenienti dal solo affitto delle stanze prive di autorizzazione. 

L’ordinanza di chiusura è scattata a seguito di una Determinazione Dirigenziale del 13 agosto emessa dal Dipartimento Promozione del Turismo e della Moda, relativa all’attività abusivamente intrapresa dall’hotel e ha permesso di chiudere 27 unità immobiliari per un totale di 60 posti letto. 

I complimenti per l'operazione arrivano dall'assessore al Commercio, Marta Leonori, che la definisce "un esempio positivo della rinnovata collaborazione tra le forze dell’ordine e le associazioni di categoria coordinate dal Dipartimento del  turismo per la lotta all'evasione, all’illegalità e all’abusivismo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il tavolo avviato mesi fa - ha dichiarato Leonori tramite nota stampa - porta avanti azioni che per questa Amministrazione sono prioritarie, come lo è restituire garanzie e tutele a turisti e operatori del settore del turismo che operano nelle regole. Per questo lavoro vanno ringraziati tutti gli attori coinvolti, a partire dal Dipartimento Turismo e dalla Polizia locale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Apre il centro commerciale Maximo, mancano le opere per il quartiere. Le spiegazioni dell'azienda

  • Omicidio a Marconi: colpito da una coltellata, morto 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento