rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Municipio XII, Centrodestra contro l'elezione di Magrini a presidente d'aula: "Politicamente inopportuno"

Picone (Lega): "Ci aspettavamo una figura di maggior garanzia, è stato presidente di una coop che gestisce i servizi sociali del Municipio per milioni di euro"

Martedì 9 novembre a via Fabiola si è tenuto il primo consiglio della nuova era Tomassetti in Municipio XII. E subito ecco scaturire la prima polemica tra maggioranza e opposizione. Il "pomo della discordia" è l'elezione di Fabio Magrini (Sinistra Civica Ecologista) a presidente dell'aula, con 13 voti. 

Secondo le opposizioni di Centrodestra, infatti, ci sarebbe un profilo "di inopportunità politica" nella decisione di convergere su Magrini, fino a prima delle primarie del 20 giugno presidente della cooperativa sociale Agorà: "Avremmo gradito che la maggioranza eleggesse un Presidente d’Aula che fosse figura di garanzia di tutti - spiega a Roma Today Giovanni Picone, consigliere eletto nelle fila della Lega - e invece ha pescato li dove c’è un caso oggettivo di inopportunità politica. Non ci sono infatti i presupposti dell’incompatibilità, ma certamente su quello scranno vedere Fabio Magrini, ex presidente della Cooperativa Agorà che ha gestito e tuttora gestisce servizi sociali per il Municipio XII per milioni di euro annui, non ci fa piacere per diversi motivi. Non partiamo di certo con il piede giusto e questo dispiace".

Abbiamo chiesto al diretto interessato di replicare: "Rispondo a Picone che, anche esercitando un ruolo per tanto tempo, non ho perso alcun diritto politico - ironizza Magrini - . Non ci sono profili di incompatibilità. Ben prima delle primarie di giugno mi ero dimesso da presidente della cooperativa. Mi sembra molto strana questa polemica. I fatti mi daranno ragione. Vorrei spiegare a tutti coloro che sollevano dubbi, che se io avessi voluto approfittare di una posizione nelle istituzioni per tornaconto personale, avrei fatto meglio a tenere un profilo più basso. Chi vuole intraprendere un’avventura non del tutto trasparente si mantiene più ai margini. Non sono nemmeno nella giunta. E non ho fatto niente di diverso nella mia esperienza lavorativa che essere leale e avere buoni rapporti con qualsiasi amministrazione. Picone spiegasse qual è l’inopportunità politica. Capisco il valore della polemica, ma è una sciocchezza siderale". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XII, Centrodestra contro l'elezione di Magrini a presidente d'aula: "Politicamente inopportuno"

RomaToday è in caricamento