Centro Benessere a luci rosse al Salario, sequestrato dalla polizia

Cinque le giovani donne trovate ad esercitare nel locale che offriva "trattamenti personalizzati" ai loro clienti. La titolare arrestata per sfruttamento della prostituzione

Il Centro Benessere sequestrato al Salario

Frequenti segnalazioni dei cittadini della zona, e un sospetto andirivieni di clienti hanno allertato gli agenti della Polizia di Stato, che hanno scoperto la reale attività di un finto centro benessere al Salario. Vista l'eloquenza dei messaggi pubblicitari trovati sui siti internet, che facevano riferimento a "trattamenti personalizzati", gli agenti del commissariato Viminale hanno iniziato un’attività d’indagine.

CENTRO BENESSERE HOT - I poliziotti, dopo aver atteso l'uscita dallo stabile di alcuni clienti, li hanno fermati e ascoltati sull'attività realmente praticata dal sedicente centro estetico. Ottenuta la conferma dei sospetti, gli investigatori hanno deciso per un controllo più approfondito; il centro estetico era in realtà una copertura per un’attività di meretricio.

ARRESTATA LA TITOLARE - Dopo aver verificato il reale utilizzo dei locali e la posizione delle varie ragazze presenti, 5 cittadine cinesi, gli agenti hanno individuato in una 49enne, la  responsabile e colei che gestiva l’illegale attività. La donna, 49enne, dopo essere stata accompagnata negli uffici di Polizia, è stata arrestata per sfruttamento della prostituzione, mentre i locali sono stati sottoposti a sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento