Rebibbia, cellulare nel carcere: bloccato il tentato passaggio ad un detenuto

Durante i colloqui nell'area verde del carcere il parente del detenuto ha tentato il passaggio del cellulare ma è stato scoperto dalla Penitenziaria

Ancora un tentativo di introdurre nel cacere di Rebibbia un cellulare. Il telefono era nascosto in una scarpa di  un familiare  di un detenuto. Durante i colloqui nell'area verde il parente del detenuto ha tentato il passaggio ma è stato scoperto dalla Penitenziaria e bloccato.

Compiacimento da parte della Fns Cisl lazio al personale interenvenuto che in una nota commenta: "Attualmente l'istututo risulta sovraffollato di circa più 200 detenuti. Auspicabile sarebbe chiudere il reparto G9 dove vi sono pavimenti rotti e quant’altro, tutto sembra al di fuori che un posto dove poterci  lavorare,  condizioni che il personale di Polizia Penitenziaria  certo non può sopportare e dall’altro lato vi è anche una condizione disumana per i detenuti".

LEGGI ANCHE:

Evasi da Rebibbia: 14 indagati, tra loro anche l'ex direttore del carcere

Rebibbia, droga e cellulari ai detenuti del carcere: 10 arresti

Perquisizione nel carcere di Rebibbia: "Trovati seghetti e punteruoli"

Carcere di Rebibbia: due aggressioni in 24 ore contro agenti della penitenziaria

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento