menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Scale mobili in metropolitana, immagine generica d'archivio

Scale mobili in metropolitana, immagine generica d'archivio

Metro B, chiude la fermata Castro Pretorio per lavori: tutte le info

Al via da lunedì 5 ottobre il cantiere per la sostituzione di scale mobili e ascensori

Da lunedì 5 ottobre la stazione Castro Pretorio della metro B resterà chiusa e i treni transiteranno senza fermare. La chiusura si rende necessaria, informa Atac, per consentire i lavori di sostituzione di scale mobili e ascensori che hanno raggiunto il limite trentennale di utilizzo. 

Le alternative di superficie

Per quanto riguarda le alternative, potrà essere utilizzata la vicina fermata Termini o le linee di superficie che transitano nei pressi della stazione: 310 (Termini-piazza Vescovio), 492 (Tiburtina MB-Cipro MA), 649 (Tiburtina MB-Ponte Lungo MA/largo Don Orione). In direzione Porta Pia, transitano anche le linee 61-62-66-82 provenienti da Flaminio/San Pietro/Termini e dirette a piazza Riccardo Balsamo Crivelli-Tiburtina MB-viale Marx-piazza Sempione

La chiusura rientra all'interno di un piano più ampio di lavoro per la sostituzione di 48 impianti fra scale mobili, ascensori e tappeti mobili distribuiti in dieci stazioni della linea B della metropolitana, dove verranno installati impianti di nuova costruzione.

Dopo Castro Pretorio anche Policlinico

I lavori, già stati avviati dall'impresa incaricata nelle stazioni Bologna, Tiburtina, Monti Tiburtini, Quintiliani e S.Maria del Soccorso, proseguiranno appunto a Castro Pretorio, e successivamente anche Policlinico: secondo la normativa vigente sugli esodi in sicurezza, entrambe necessitano di una chiusura totale di alcuni mesi (le altre fermate restavano parzialmente aperte) per consentire smontaggio, rimontaggio e collaudi di ogni elemento.

"Castro Pretorio, a differenza di altre stazioni della stessa linea, dovrà rimanere chiusa per via della sua particolare configurazione, da normativa vigente le due vie d’uscita sono entrambe indispensabili per gli esodi in sicurezza in caso di necessità" spiega anche l'assessore alla Mobilità Pietro Calabrese. "Per cui non sarà possibile lasciare aperta la stazione con una sola via d’uscita, da qui l’imprescindibile chiusura. Per smontare i vecchi impianti e montare quelli nuovi è necessario infatti chiudere entrambi i fornici della stazione, ovvero i passaggi dall’atrio alla banchina, e viceversa. Lo stesso vale per la fermata di Policlinico, che non sarà aperta al servizio a partire dal 29 novembre. Anche qui la stazione avrà impianti di ultima generazione"

Già, dopo Castro Pretorio sarà la volta di Policlinico a partire dal 29 novembre. Ancora non è stata comunicata la data di fine lavori per nessuna delle due stazioni. I tecnici, fa sapere Atac, stanno ultimando le ricognizioni per effettuare le prime stime. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento