Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Lungotevere Castello

Il Tar boccia la Soprintendenza: l'Estate di Castel Sant'Angelo è salva

Oggi il tribunale amministrativo del Lazio ha dato ragione agli organizzatori della manifestazione Notti Animate di Castel Sant'Angelo che la sovrintendenza aveva bloccato per tutelare gli storici luoghi a due passi da SanPietro

La Soprintendenza deve arrendersi al Tar. Oggi infatti il tribunale amministrativo del Lazio ha dato ragione agli organizzatori della manifestazione Notti Animate di Castel Sant'Angelo che la sovrintendenza aveva bloccato per tutelare gli storici luoghi a due passi da SanPietro.

La manifestazione, visitata negli ultimi sette anni da oltre 500 mila persone, è stata oggetto di una disputa tra Soprintendenza Speciale Per il Polo Museale della Città di Roma e società Mkt121 Srl sostenuta dal Codacons.
Il blocco imposto dalla Soprintendenza è stato divelto dal Tar del Lazio che ha motivato la sentenza visto il grosso danno all' Erario e al turismo.

Il Presidente Codacons Carlo Rienzi si è espresso così nel merito :"La decisione della Soprintendenza era immotivata e sballata, e poteva determinare un grave danno per l'Erario"

L'ordinanza del Tar:
"Pur dovendosi dare atto dell'ampio potere discrezionale proprio dell'amministrazione in simili ipotesi, nella specie il provvedimento di diniego, anche tenuto conto delle vicende emerse in sede di audizione e del contenuto dei rilievi mossi dagli organi di controllo, non pare sufficientemente motivato, sia in ragione degli effetti prodotti dalla transazione sulle controversie economiche pendenti tra amministrazione e precedente concessionario, sia perché l'entità dei lavori in corso non pare tale da escludere con assolutezza la possibilità di un riesame e di una rinnovata valutazione diretta a conciliare la scelta dei percorsi e dei luoghi in cui allocare gli eventi con le esigenze di interventi d'emergenza e strutturali; pur nel rispetto delle valutazioni tecniche proprie dell'amministrazione in materia di valorizzazione dei beni culturali, non sembra sia stato sufficientemente considerato l'apporto economico conseguente allo svolgimento di un'iniziativa ormai collaudata e nota in campo turistico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tar boccia la Soprintendenza: l'Estate di Castel Sant'Angelo è salva

RomaToday è in caricamento