menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casal Lombroso, nella cassaforte armi e droga: due conviventi finiscono nei guai

Al termine dell'attività i due sono stati portati in caserma, e successivamente accompagnati presso le carceri di Velletri e di Rebibbia

Nascondevano in casa una pistola e droga. Ieri mattina, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia Cassia hanno arrestato, per detenzione illegale di arma, detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione una coppia, lui romano di 46 anni e lei polacca di 43. I due avevano costruito all’interno della loro abitazione una cassaforte, nascosta tra le piastrelle della cucina, in modo tale da poter occultare armi e droga, convinti di non essere scoperti.

I militari a seguito di una attività antidroga, dopo averli individuati, hanno proceduto ad identificarli e successivamente, a seguito della perquisizione personale e domiciliare, in zona di Casal Lombroso, sono riusciti a scovare, grazie ad un congegno elettrico, in grado di aprire la cassaforte, altrimenti perfettamente mimetizzata con l’arredo dell’abitazione.

All’interno, i militari hanno rinvenuto un’arma, una Smith & Wesson, revolver, calibro 38 special, risultata essere provento di furto, con 47 proiettili calibro 38 e 5 calibro 9x21, nonché 50 grammi circa di cocaina, 12 di hashish e 2 di shaboo.

Al termine dell’attività i due sono stati portati in caserma, e successivamente accompagnati presso le carceri di Velletri e di Rebibbia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La droga, l’arma e i proiettili sono stati sequestrati e custoditi in caserma.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento