rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Casal Bruciato / Via Diego Angeli

Le rapine a mano armata del ladro dal pantalone strappato

L'attività d'indagine svolta dai Carabinieri, che hanno ascoltato le vittime e acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza degli esercizi e della zona, hanno permesso di dare un volto al rapinatore

Vestito sempre uguale, con un jeans con un buco al ginocchio, e armato una volta di un coltello e l'altra di una pistola, in meno di 48 ore ha rapinato due negozi in zona Casal Bruciato. A trovarlo, grazie ad una indagine coordinata dalla Procura, i carabinieri della Stazione Prenestina che hanno così arrestato un 36enne romano, eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma, perché gravemente indiziato di aver rapinato un ristorante e un supermercato.

La sera del 5 ottobre, il 36enne vestito con un jeans strappati, è entrato in un locale in via Cipriano Facchinetti dove, nascosto da una mascherina chirurgica e armato di coltello, ha raggiunto il bancone e, minacciando una dipendente, si è fatto consegnare quanto contenuto nella cassa, per poi allontanarsi a piedi. Stando alle indagini, inoltre, il pomeriggio del giorno dopo è avvenuto il secondo colpo. 

Questa volta in via Diego Angeli, dove in un supermercato, il 36enne armato di pistola ha minacciato una cassiera, facendosi consegnare l'incasso, per poi fuggire anche in questo caso. L'attività d'indagine svolta dai Carabinieri, che hanno ascoltato le vittime e acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza degli esercizi e della zona, hanno permesso di dare un volto al rapinatore.

La perquisizione a casa del 36enne ha consentito, inoltre, ai militari dell'Arma di recuperare i capi di abbigliamento e la pistola utilizzati per i colpi. L'arrestato è stato condotto in carcere, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le rapine a mano armata del ladro dal pantalone strappato

RomaToday è in caricamento