Anziani curati da una finta infermiera, sequestrata casa di riposo fantasma

I sigilli da parte della polizia in una struttura di Lanuvio. Denunciati anche il titolare e la cuoca. Nella struttura erano presenti 12 anziani

La casa di riposo abusiva sequestrata a Lariano

Non aveva ricevuto alcuna autorizzazione per avviare la sua attività, dall’autorità competente, e così, è finito nei guai il titolare di una casa di riposo per anziani a Lanuvio. Quando gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Genzano ed Albano Laziale, sono entrati a sorpresa, il personale della struttura, in particolare "l’infermiera", ha cercato in tutti i modi di nascondere i dispositivi medici abusivamente applicati ai pazienti. Gesto che non è sfuggito ai poliziotti.

DODICI ANZIANI NELLA CASA DI RIPOSO - Il controllo, esteso a tutta la struttura, ha permesso di scoprire che, all’interno, vi erano 12 persone anziane, in gran parte non autosufficienti, la cui assistenza veniva demandata a personale non qualificato che esercitava abusivamente la professione medica. Rinvenute grosse quantità di farmaci, supporti e strumentazioni per l’assistenza di soggetti non deambulanti, con gravi problematiche respiratorie, nonché, nascosti all’interno di un freezer, generi alimentari scaduti.

DENUNCIATI TITOLARE E FINTA INFERMIERA - Il titolare, 65 anni, originario di Frosinone, già gravato da numerosi precedenti di polizia, sopraggiunto nel frattempo, ha riferito candidamente agli agenti di non avere alcuna autorizzazione. Pertanto è stato denunciato, in concorso con la pseudo infermiera ed una cuoca,  per abusivo esercizio di professione, commercio di sostanze alimentari contraffatte o adulterate, somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica e per la disciplina della produzione e vendita delle sostanze alimentari e delle bevande. I pazienti sono stati riaffidati ai familiari.

PLAY-116-41

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento