Cronaca

Cartelloni abusivi, parte l'inchiesta della Guardia di Finanza

Il sindaco Alemanno ha annunciato che sono state trovate le risorse per rimuovere mille cartelloni abusivi. Inoltre, sono state segnalate le irregolarità alla Guardia di Finanza che ha aperto un'inchiesta

Cartelloni abusivi, il cancro delle strade romane che deturba scenari spesso incontaminati è finito all'attenzione della Guardia di Finanza. Dopo la segnalazione e la denuncia degli "attivissimi" fondatori del blog Cartellopoli.com arriva la segnalazione del Campidoglio agli uomini delle Fiamme Gialle. Sull'abusivismo stata aperta un'inchiesta per capire quali agenzie si macchiano delle fastidiose irregolarità. Il primo cittadino, inoltre, ha annunciato lo sradicamento di un migliaio di impianti abusivi.

Lo ha annunciato Alemanno in persona ieri, a margine della cerimonia di intitolazione a Villa Gordiani, di due viali in ricordo di Graziella De Palo e Italo Toni i due giornalisti uccisi in Libano nel 1980. "Mercoledì ho incontrato l'assessore Davide Bordoni - ha spiegato il sindaco - e abbiamo trovato risorse e strutture per rimuovere mille impianti pubblicitari abusivi. L'operazione partirà a fine settembre ".

"Abbiamo chiesto inoltre alla Finanza - ha ricordato ancora il sindaco - di fare un'indagine per capire quali sono le agenzie che affiggono questi cartelloni". Sempre a fine settembre partirà anche il nuovo piano per il decoro di parchi e giardini e, oltre agli addetti alla bonifica, scenderanno in campo anche "squadre di controllori".

"Vogliamo rafforzare anche l'attività di volontariato - ha aggiunto il sindaco - perchè alcuni parchi sono così grandi che mancano le risorse e il personale per poterli controllare tutti. Bisogna quindi mettere insieme un impegno più capillare dell'amministrazione con un maggiore coinvolgimento dei cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cartelloni abusivi, parte l'inchiesta della Guardia di Finanza

RomaToday è in caricamento