Cronaca

San Pietro, acquisti con carte di credito rubate ai turisti: presa la banda del souvenir

I ladri si introducevano nella basilica di San Pietro, poi individuate le potenziali vittime mentre uno faceva da palo l'altro con destrezza rubava loro i portafogli

Acquistavano souvenir con carte di credito rubate ai turisti. Un modus operandi collaudato quello adottato dai due cittadini romeni di 36 e 61 anni.

Si introducevano, come dei normali turisti all'interno della basilica di San Pietro, poi individuate le potenziali vittime - mentre uno faceva da palo - l'altro con destrezza rubava loro i portafogli. Bottini ingenti quelli ottenuti con i furti, i due infatti, oltre a denaro contante, acquistavano con le carte di credito rubate, souvenir che poi rivendevano.

A fermare i due ladri, dopo averli riconosciuti come responsabili di almeno due furti – grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, il personale del Corpo della Gendarmeria Vaticana. 

Consegnati agli agenti del commissariato Borgo, diretto da Moreno Fernandez, i due uomini, dopo esser stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, sono stati tradotti presso il carcere di Regina Coeli. Sono in corso ulteriori indagini per verificare se, i due siano responsabili di ulteriori furti. E' di circa 7.700 euro il valore della merce acquistata con le carte trafugate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro, acquisti con carte di credito rubate ai turisti: presa la banda del souvenir

RomaToday è in caricamento