Cronaca

Carte di credito clonate per acquistare e rivendere online borse e scarpe

In manette un 44enne. Tutta merce risultata nuova, come si evince dall'etichette e dai cartellini apposti sui vari articoli, veniva acquistata on-line con le carte di credito clonate ritrovate in possesso del malfattore

Borse, scarpe e anche alcolici. Erano questi i prodotti che un 44enne nigeriano, già sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di dimora nel comune di Cave dove risulta domiciliato, comprava con numerose carte di credito clonate e sfruttando una carta d'identità falsa. A scoprire il marchingegno i Carabinieri della Stazione di Roma Casal Bertone.

Nello specifico, una pattuglia dei militati, ha il 44enne fermato per un controllo e lui ha esibito un carta d'identità italiana, riportante la sua fotografia. I militari hanno subito notato che il documento aveva delle imperfezioni ed hanno deciso di approfondire il controllo, trovandolo in possesso anche di un codice fiscale ed una carta Postepay intestati ad una sua connazionale.

Durante la perquisizione del suo appartamento, inoltre, i Carabinieri della Stazione di Roma Casal Bertone hanno rinvenuto due laptop con all’interno svariati file master di carte d’identità e carte di credito. Nascosti in un armadio invece, sono state trovate 26 borse, 4 paia di scarpe e 28 bottiglie di alcolici. 

Tutta merce risultata nuova, come si evince dall’etichette e dai cartellini apposti sui vari articoli, acquistata on-line con le carte di credito clonate ritrovate in possesso del malfattore.    

Nei confronti del 44enne, quindi, si sono aperte le porte del carcere di Regina Coeli. Dovrà rispondere delle accuse di detenzione e fabbricazione di documenti d’identità falsi, sostituzione di persona e ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte di credito clonate per acquistare e rivendere online borse e scarpe

RomaToday è in caricamento