Cronaca

Carpatair, la compagnia delle polemiche: a gennaio già due rientri di emergenza

Nelle scorse settimane problemi per il volo Roma - Ancona. Il 18 gennaio Alitalia ha ripreso in gestione i voli da Ancona. Uil Trasporti: "Compagnia già denunciata"

Un Atr72 della stessa compagnia schiantatosi all'aeroporto di Timisoara nel 2009

Pochi minuti dopo il fuori pista a Fiumicino, esplode la polemica contro la Carpatair. La compagnia romena, che fornisce gli aerei ad Alitalia, non è al primo inconveniente del genere. Il mese di gennaio è stato in un certo senso premonitore. Numerosi gli inconvenienti che avevano portato la Uiltrasporti, ed altre organizzazioni sindacali a lanciare l'allarme. E la stessa Uil trasporti, attraverso il segretario nazionale Marco Veneziani, a puntare per prima il dito contro Carpatair: "Siamo impressionati dal numero di avarie e problemi di questa compagnia tanto che io personalmente ho fatto una denuncia sia all'Enac sia all'agenzia nazionale del volo per verificarne la sicurezza. Poi non ne ho saputo più nulla". "La compagnia lascia forti perplessità - continua Veneziani -, speriamo che il servizio venga sospeso immediatamente. Prima di lanciare allarmi però aspettiamo l'inchiesta".

I VOLI DA ANCONA - Il riferimento di Veneziani è a quanto accaduto nel mese gennaio, in particolare ai voli Ancona - Roma. Il 4 gennaio scorso a causa di un guasto in volo su un Atr 72 Alitalia-Carpatair decollato sempre dall'aeroporto Sanzio di Falconara per Roma si era verificata una depressurizzazione nella carlinga ed erano scese le mascherine per far respirare i passeggeri. Testimoni hanno riferito di scene di panico sull'aereo. Il comandante ha chiesto alla torre di controllo di poter tornare al Sanzio e l'aereo è poi atterrato senza ulteriori problemi. Nessuno è rimasto ferito.

18 GENNAIO - Quattordici giorni dopo, Alitalia revoca addirittura il subappalto di quel volo. Colpa del secondo atterraggio di emergenza nel giro di un mese, il 17 gennaio, e altri 15 incovenienti, tra ritardi e controlli tecnici, dal 29 dicembre, quando è entrato in servizio l'Atr della Carpatair sulla rotta dell'Alitalia.

"In seguito all'inconveniente tecnico Alitalia ha deciso di subentrare a Carpatair con propri aerei su questa rotta (Ancona - Roma ndr), in attesa che le cause tecniche di questo inconveniente vengano accertate e risolte definitivamente", ha annunciato Alitalia in una nota. Nel suo comunicato Alitalia precisa che "tutti i dati e gli indicatori a disposizione di Alitalia, relativi al servizio offerto su Ancona e Pisa dal 2012, confermano l'affidabilità da parte di Carpatair".

La compagnia romena, secondo il responsabile nazionale Piloti-Ugl Trasporti, Cordiale Miccio, "ha dimostrato di non avere lo stesso standard di qualità, regolarità e puntualità nei confronti dei passeggeri dei voli operati in wet leasing".

CARPTAIR E ALITALIA - E' del 20 settembre 2011 l'accordo commerciale che lega Carpatair e Alitalia. Secondo l'accordo i voli Carpatair da e verso l'Italia sono commercializzati da Alitalia sotto propria denominazione. Alla firma dell'accordo Alitalia dichiarava: "L'accordo con Carpatair sviluppa ulteriormente il network di Alitalia perché rafforza la nostra presenza soprattutto dalla provincia italiana verso la Romania e i mercati dell'Est. L'accordo ci permette di offrire ai nostri clienti un ampio ventaglio di destinazioni grazie al network di Carpatair operato dall'hub di Timisoara. Allo stesso modo i clienti di Carpatair potranno raggiungere da Roma Fiumicino più di 90 destinazioni del network globale di Alitalia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpatair, la compagnia delle polemiche: a gennaio già due rientri di emergenza

RomaToday è in caricamento