E' morto Carlo Giannotta, ex Msi e custode della memoria di Acca Larenzia

Lavorò per un periodo al Secolo d'Italia, che ha dato la notizia della sua scomparsa, prima di entrare all'Ama

E' morto, all'età di 62 anni, Carlo Giannotta, protagonista dell'attivismo romano negli anni Settanta e, come il padre prima di lui, coraggioso militante del Movimento Sociale italiano a Roma. Tutti i giorni in trincea, attivo soprattutto nella sezione del Msi di Tor Pignattara, ha combattuto le battaglie sociali e politiche dell'epoca.

Lavorò per un periodo al Secolo d'Italia, che ha dato la notizia della sua scomparsa, nella storica redazione di via Milano, prima di entrare all'Ama, dove rimase molti anni. Custode della memoria della strage di Acca Larenzia, divenne reggente della sezione nei cui locali sarà allestita la camera ardente. Domani alle 15 i funerali nella chiesa di San Bonaventura in via Marcio Rutilio, nel quartiere Alessandrino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento