Cronaca

Carceri del Lazio, Lisiapp: "Cresce il sovraffollamento"

La denuncia del sindacato di Polizia penitenziaria LISIAPP

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Ancora non si vedono, nel Lazio, i benefici del Decreto svuotacarceri" varato dal governo Monti. Il provvedimento prevedeva il parziale svuotamento delle carceri con ll'aumento da 12 a 18 mesi della pena residua che è possibile scontare agli arresti domiciliari. "Ma - denunciano dal sindacato autonomo Lisiapp (libero sindacato appartenenti polizia penitenziaria) - nella Regione Lazio si sta vivendo una situazione paradossale. I detenuti presenti infatti, anziché diminuire stanno aumentando". Secondo le statistiche elaborate dal Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (Dap), al 15 aprile i reclusi erano 6.812 contro i 6.789 registrati il 20 marzo. Ciò vuol dire, 23 unità in più. A Civitavecchia sottolinea Luca Frongia segretario generale agg. del Lisiapp - nella struttura del nuovo complesso si trovano solo circa 200 agenti di Polizia penitenziaria effettivi, a fronte dei 350 previsti al supercarcere di Borgata Aurelia, il che equivale a una carenza di personale di almeno il 30%, mentre per la struttura penale di Forte Michelangelo, gli agenti in servizio sono poco meno di 50 circa, a fronte degli 82 che invece dovrebbero esserci. Il tutto - continua il segretario Frongia - in un contesto in cui la popolazione carceraria è maggiore di quella che dovrebbe essere, con una capienza di 444 unità mentre attualmente si toccano punte di 700 detenuti ristretti. Stessa situazione - afferma il sindacalista - negli altri penitenziari della regione Lazio. A tutto ciò, la nostra organizzazione sindacale - conclude Frongia - è favorevole ad un iniziativa tesa a trasferimenti tramite mobilità straordinaria riservato al personale di polizia per gli istituti della regione Lazio , come per il resto delle strutture del paese , sofferenti ormai da una cronica carenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carceri del Lazio, Lisiapp: "Cresce il sovraffollamento"

RomaToday è in caricamento