rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Quarticciolo / Largo Mola di Bari

Quarticciolo al setaccio: terzo blitz in tre settimane. Quartiere cinto d'assedio

Tre le persone arrestate, cinque le denunce

Un quartiere al setaccio. Terzo blitz al Quarticciolo cinto d'assedio dai carabinieri che hanno effettuato un servizio straordinario di controllo che ha toccato anche la vicina Centocelle. Canti antidroga e militari hanno infatti presidiato la borgata di Roma per buona parte del pomeriggio di ieri, lunedì 18 settembre. Il bilancio è di 3 persone arrestate, altre 5 denunciate e 8 sanzionate amministrativamente.

Rissa sulla Togliatti 

Piazza di spaccio in espansione in questo mese di settembre il Quarticciolo e la zona di viale Palmiro Togliatti sono saliti prepotentemente alla ribalta delle cronache cittadine. A lanciare l'allarme i residenti con un video di una rissa proprio sulla Togliatti, con lancio di bottiglie e pestaggi tra persone a pochi passi dal comando della polizia locale. Il tutto in pieno giorno. Un supermercato della droga e del sesso (guarda il video) dove lo scorso agosto - in circostanze ancora non del tutto chiare - è morto un 38enne travolto da un'auto mentre fuggiva dopo essere stato costretto ad abbandonare la sua vettura. 

Controlli al Quarticciolo 18.09.2023

Lo scippatore linciato 

Grave quanto accaduto sempre al Quarticciolo lo scorso 7 di settembre con un altro video - diventato virale - dove alcuni giovani residenti hanno pestato uno scippatore in strada in pieno giorno dopo aver derubato un'anziana del quartiere. Identificati i sette "giustizieri", due uomini e cinque donne, polizia e carabinieri - hanno effettuato diversi blitz a caccia di armi e droga il 9, il 14 e appunto lunedì 18 settembre.

VIDEO | Crack alla fermata e sesso a 30 euro 

Tre blitz in tre settimane 

In particolare nel corso dei controlli svolti lunedì dai carabinieri della compagnia Roma Casilina, con l'ausilio dei militari del nucleo radiomobile, del Nas di Roma e del nucleo cinofili di Santa Maria di Galeria, un romano di 24 anni, già con precedenti, è stato arrestato poiché gravemente indiziato dei reati di resistenza e falsa attestazione a un pubblico ufficiale sulla propria identità, nonché rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale e ricettazione. Il giovane, a bordo di una moto, non si è fermato all’alt e ha tentato di sottrarsi al controllo; con lui aveva 8.500 euro in contanti, avvolti in una pellicola trasparente di cui non ha saputo giustificare il possesso, rifiutando inizialmente di fornire le proprie generalità per poi dichiarare un nominativo non corrispondente alla vera identità personale.

Ricercato per omicidio 

Un cittadino del Bangladesh di 42 anni invece, è stato fermato per un controllo e dagli accertamenti alla banca dati è risultato colpito da un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Ferrara. Dovrà scontare una pena di anni 3 di reclusione per i reati di omicidio colposo, rapina, lesioni aggravate, introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi.

Armi e false generalità 

In largo Mola di Bari, un cittadino tunisino di 18 anni è stato arrestato poiché ha inizialmente rifiutato di fornire le proprie generalità ai carabinieri e successivamente ha fornito nominativi risultati non corrispondenti alla propria identità personale. Sempre al Quarticciolo, un 17enne romano, è stato denunciato per porto di armi od oggetti atti a offendere. I militari nel corso di un controllo hanno trovato il giovane in possesso di un coltello a serramanico occultato in un borsello.

Controlli stradali 

A seguito dei controlli mirati alla circolazione stradale, i militari dell'Arma hanno denunciato due persone, un 31enne romeno e un 18enne originario del viterbese, sorpresi alla guida di autoveicoli sprovvisti di patente di guida poiché mai conseguita.

Smartphone rubato in tasca 

Un romano di 41 anni è stato denunciato per ricettazione, poiché è stato trovato in possesso di uno smartphone che, a seguito di accertamenti più approfonditi è risultato oggetto di furto. Infine i carabinieri hanno denunciato un cittadino del Marocco di 19 anni, risultato sprovvisto del permesso di soggiorno. Infine sono state elevate 5 contravvenzioni al codice della strada.

I controlli dei Nas 

I carabinieri hanno inoltre sorpreso due persone in possesso di modici quantitativi di sostanze stupefacenti per uso personale e li hanno segnalati alla prefettura di Roma, quali assuntori di sostanze stupefacenti. I controlli agli esercizi commerciali, eseguiti con i carabinieri del Nas di Roma, hanno portato alla sanzione amministrativa al titolare di un negozio di vicinato, per violazioni in materia di condizioni igieniche dei locali e la titolare di un bar, per violazioni strutturali dell’esercizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarticciolo al setaccio: terzo blitz in tre settimane. Quartiere cinto d'assedio

RomaToday è in caricamento