Tenta di rubare rame da una cabina elettrica e muore folgorato

Il tentativo finito in tragedia sulla via Tiberina, nel territorio di Capena. Il 32enne moldavo, già noto alle forze dell'ordine, è morto sul colpo

Foto d'archivio

Avrebbe forzato la cabina elettrica introducendosi all'interno per rubare il rame contenuto all'interno. Sarebbe questo alla base della tragedia avvenuta oggi, poco dopo le 13, in via Tiberina nel territorio di Capena. L'uomo, una volta all'interno, è rimasto folgorato ed è morto praticamente sul colpo. La vittima è il 32enne moldavo Grigore Sova già noto alle forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Capena e quelli della compagnia di Monterotondo.

LA MOGLIE - La scomparsa dell'uomo era stata denunciata dalla moglie ai carabinieri della Compagnia Cassia  domenica pomeriggio. Ieri il ritrovamento. La consorte dell'uomo ha riferito ai militari di aver sentito il marito parlare al telefono con qualcuno di qualcosa da fare a Capena nei giorni a seguire.

PRECEDENTI - Poco meno di due mesi fa a perdere la vita a Tor Sapienza è stato un 38enne romeno. Simili le circostanze con il romeno rimasto ucciso per rubare il rame. Il 28 aprile fu un black a far scoprire il corpo dell'uomo. Un anno prima invece a Pomezia morirono due ladri, folgorati da una scarica di 20.000 volts.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento