Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Smontate e rivendute al mercato nero: scoperto capannone di auto rubate

Due le persone arrestate ed una terza denunciata. L'officina abusiva trovata dalla Polizia Stradale all'Albuccione di Guidonia

Il capannone dove venivano cannibalizzate le auto rubate a Guidonia

E’ stato il rumore di un avvitatore ad indurre gli agenti della squadra della polizia giudiziaria della Stradale di Roma a fare irruzione in un capannone abusivo all'Albuccione, frazione del Comune di Guidonia Montecelio, ben nascosto e privo di indicazioni.

All’interno hanno sorpreso due cittadini romeni ed un minorenne di nazionalità serba intenti a smontare un veicolo, rubato tre giorni prima a Roma

Complessivamente sono 7 le auto rubate ritrovate più o meno integre, tra le quali una Fiat Doblò sottratta presso un deposito di autovetture della Capitale, ancora da immatricolare ed un costoso camper rubato ad un turista francese; 4 scocche di autovetture completamente cannibalizzate (rubate tra il 17 e il 26 novembre); 7 motori di auto rubate e numerosi documenti di circolazione e targhe riconducibili ad un numero  di veicoli ancora da quantificare.

Mercato nero auto rubate Albuccione Guidonia 2-2

Quanto rinvenuto, fa ipotizzare che la banda “cannibalizzasse”, in media, due veicoli al giorno. Gli agenti hanno provveduto al sequestro di tutti i veicoli e  dell’attrezzatura che veniva utilizzata per lo smontaggio e l’imballaggio dei  pezzi che dovevano essere immessi nel mercato dell’usato.

I due romeni di 37 e 34 anni, arrestati, venivano associati presso il carcere di Rebibbia mentre il minore è stato denunciato in stato di libertà e riaffidato ai genitori. Sono in atto accertamenti per completare le attività di identificazione dei veicoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smontate e rivendute al mercato nero: scoperto capannone di auto rubate

RomaToday è in caricamento