Cronaca

Cani maltrattati tra escrementi e 'monnezza', il proprietario dell'area: "Non sono miei"

I vigili urbani sono intervenuti in un terreno a La Rustica. Undici cani erano abbandonati tra grossi cumoli di immondizia, mobili in disuso, sterpaglie, avanzi di cibo e i loro stessi escrementi

Un quadro raccapricciante quello che si è parato davanti ai vigili urbani del VII gruppo intervenuti in un terreno a La Rustica. In seguito a una denuncia gli agenti hanno scoperto una decina di cani che vivevano tra grossi cumoli di immondizia, mobili in disuso, sterpaglie, avanzi di cibo e i loro stessi escrementi. Sul posto è stato identificato un italiano di 40 anni che si è dichiarato comproprietario dell’area il quale ha riferito che ignoti avrebbero abbandonato i cani nel suo giardino.

Cani maltrattati a La Rustica : le foto

Dal sopralluogo è risultato subito chiaro che per gli animali la vita non fosse facile in quanto mancavano cucce, acqua e cibo. Visto anche l’alto grado di aggressività degli animali, che erano costretti a contendersi il poco cibo a disposizione azzannandosi tra loro, gli agenti hanno richiesto l’intervento immediato del Veterinario della Asl che ha ordinato il recupero degli animali.

Gli 11 cani, di cui 3 cuccioli di varie taglie e razze, sono stati affidati a una struttura di ricovero collegata alla Asl. Per le persone che dimorano nella casa si sta provvedendo ad accertamenti con il Nucleo Assistenza Emarginati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani maltrattati tra escrementi e 'monnezza', il proprietario dell'area: "Non sono miei"
RomaToday è in caricamento