menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Via Vincenzo Lodigiani (foto google)

Via Vincenzo Lodigiani (foto google)

Choc nel parco: cane trovato impiccato ad un albero

Denunciato un uomo per “uccisione di animali”. La macabra scoperta nella zona di Casal de’ Pazzi

Un cane impiccato ad un albero. Questa l’immagine choc che si è presentata agli agenti di polizia intervenuti in un parco nella zona di Casal de’ Pazzi. A fare la macabra scoperta un agente della polizia penitenziaria libero dal servizio nel tardo pomeriggio dello scorso 19 giugno.

In particolare il macabro rinvenimento è stato fatto nell’area della Riserva Naturale della Valle dell’Aniene, fra via Vincenzo Lodigiani e via Attilio Benigni. Qui un poliziotto ha trovato un cane morto strozzato dopo essere stato appeso con una corda ad un ramo di un albero a diversi metri di altezza. Poco distante un uomo in fuga con in mano una sega.

Allertati i colleghi nella zona di Ponte Mammolo sono quindi intervenuti gli agenti delle Volanti e del commissariato San Basilio di polizia. Ascoltati alcuni testimoni questi hanno riferito di aver visto un uomo con una sega in mano allontanarsi a bordo di un’auto con all’interno due donne dalla zona di via Benigni.

Dalla targa della vettura i poliziotti sono quindi risaliti ad un’abitazione dove hanno trovato un uomo di 64 anni, corrispondente alle descrizioni fornite loro dal collega libero dal servizio e dai testimoni, in compagnia di due donne.  Ascoltato l’uomo, identificato in un cittadino italiano di 64 anni, lo stesso ha riferito di aver ucciso il cane, appartenente ad una delle due donne, in quanto lo stesso era diventato ingestibile e lo aveva morso la sera prima ad una mano senza un apparente motivo.

Il 64enne è stato denunciato per uccisione di animali, mentre la donna proprietaria del cane per favoreggiamento. Sequestrati una sega, un piccone ed una corda. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento