Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Viale della Moschea

Villa Ada: cane martoriato, legato e poi dato alle fiamme

Il corpo carbonizzato dell'animale legato con una catena all'addome segnalato da un passante che ha riferito agli agenti intervenuti di aver visto la sera prima un uomo accendere un fuoco nel luogo del ritrovamento

Lo ha martoriato spezzandogli le zampe e colpendolo ripetutamente sul muso, poi lo ha legato ad un palo e lo ha bruciato. Questo il quadro che fuoriesce nella zona di Villa Ada dopo il ritrovamento del corpo carbonizzato di un cane, un jack russel maschi di taglia media, trovato da un passante nella zona di via della Moschea, nell'area del parco compresa tra i Parioli ed il Salario. La segnalazione al 113 alle 12,30 del 12 dicembre.

RACCONTO DEL PASSANTE - Il corpo carbonizzato dell'animale è stato trovato di fronte alla Moschea di Roma, nella parte finale di Villa Ada, legato ad un palo per l'addome, con il volto martoriato e le zampe spezzate ed un palo conficcato in un fianco. Secondo quanto riferito da un cittadino agli agenti del commissariato Villa Glori intervenuti sul posto, la sera prima del ritrovamento, un uomo in compagnia di un cane, stava accendendo un fuoco nel luogo del ritrovamento.

IPOTESI INVESTIGATIVE - L'animale potrebbe essere stato anche preso a bastonate. Secondo le ipotesi investigative il jack russel sarebbe stato ucciso altrove e bruciato poi a Villa Ada. Sul posto anche i carabinieri e personale della Asl. Non si esclude che dietro le violenze possa esserci l'ombra dei riti satanici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Ada: cane martoriato, legato e poi dato alle fiamme
RomaToday è in caricamento