rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

"Trovano una cagnolina sperduta ma la Asl gli dice di lasciarla dov'è"

La denuncia dell'associazione Earth: "Vergognosa situazione romana, soprattutto considerato il periodo estivo"

"Una telefonata nella serata di domenica al cellulare di reperibilità dell'associazione Earth ha messo in moto l'ufficio legale. Una cittadina, avendo trovato una cagnolina vagante spaesata in strada nella zona Est di Roma ed avendo appurato che la stessa non era in grado di riconoscere i pericoli del traffi co attraversando senza precauzioni alla ricerca di un luogo sicuro dove nascondersi rischiando più volte di essere investita, ha chiamato i vigili perché la povera bestia fosse soccorsa. Non ricevendo riscontri positivi ha contattato le guardie zoofile Earth e la guardia scelta Maura Casadei si è recata sul posto chiamando nel contempo il veterinario Asl in servizio di reperibilità. Nulla di strano fin qui, è quanto stabilito per la cattura dei cani vaganti su Roma in orario di chiusura del Canile Sanitario la Muratella". Così una nota di Earth.

"Da questo momento in poi - aggiunge il comunicato - però l'inizio di una vera e propria omissione. Il veterinario della Asl giunto sul posto ha riferito di non poter autorizzare la cattura di cani che non siano feriti o mordaci per effetto della sospensione della delibera 148 che disponeva il trasferimento dei cani in esubero dal canile sanitario La Muratella ai canili in convenzione. La disposizione scritta dalla Asl RmD ed inviata al Comune di Roma recita: 'Ad oggi, per quanto ripetutamente sollecitato e diffidato non è stato ridotto il numero dei cani presenti nelle strutture di ricovero autorizzate per ospitare un massimo di 219 animali nei box destinati a rifugio e 80 nei box destinati a quarantena sanitaria', non è stato liberato dagli animali ristretti in angusti ed inappropriati carrelli il corridoio centrale, pertanto, considerato che l'eccessivo numero di animal, costituisce un serio rischio per l'insorgenza di patologie infettive, anche mortali. Si dispone l'immediato blocco degli accessi'. Il documento continua annunciando che se la situazione persiste la ASL stessa invierà denuncia per maltrattamento di animali in procura".

"E' inammissibile e vergognoso che, soprattutto in periodo estivo, il Comune non abbia immediatamente posto riparo alla vergogna dei canili sovrappopolati e inadeguati e che si sia preferito interrompere un servizio regolamentato dalle leggi nazionali e regionali - dichiara Valentina Coppola, presidente di Earth - secondo le disposizioni vigenti i cani vaganti vengono lasciati in strada e pazienza se vengono investiti o muoiono di fame e di sete. Earth invierà oggi stesso denuncia penale nei confronti del sindaco e dell'assessore Marino per interruzione di pubblico servizio e maltrattamento di animali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trovano una cagnolina sperduta ma la Asl gli dice di lasciarla dov'è"

RomaToday è in caricamento