Cronaca Collatino / Via Salviati

Campo rom via Salviati, sgombero rimandato a dopo ferragosto

Dopo ore di stallo, sul posto è arrivato il vicesindaco Luigi Nieri: "Di fronte alla paura di questa famiglie faremo delle verifiche"

È stato sospeso lo sgombero iniziato questa mattina delle famiglie rom insediatesi abusivamente a fianco campo autorizzato di via Salviati. A riferirlo il vicesindaco Luigi Nieri che questo pomeriggio, dopo le resistenze dei presenti, ha fatto visita al campo dove si sono 'trasferite' circa duecento persone, tra cui una cinquantina di minori, scappate dal campo di Castel Romano dopo i roghi dei container che gli erano stati assegnati dall'amministrazione comunale.

Questa mattina il gruppo di vigili urbani del reparto Sicurezza pubblica emergenziale del V gruppo si sono presentati all'insediamento per dare attuazione all'ordinanza comunale 184 che ne predisponeva il ritorno al campo attrezzato sulla Pontina. Ma le famiglie rom, non senza attimi di tensione, si sono opposte impedendo ai vigili di entrare nell'accampamento destinato alla demolizione. La situazione è rimasta bloccata fino al tardo pomeriggio quando è stato deciso per un rinvio dell'operazione.

“Hanno denunciato la preoccupazione a tornare in quel campo. Ora faremo tutte le verifiche perché nessuno può intimorire o minacciare. Come Roma Capitale garantiremo la sicurezza a tutte le famiglie” ha spiegato Nieri. Passa tutto a dopo ferragosto quando “lavoreremo insieme per trasferire le famiglie” ha spiegato il vicesindaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo rom via Salviati, sgombero rimandato a dopo ferragosto
RomaToday è in caricamento