Cronaca Esquilino / Via Giovanni Giolitti

Termini, fermato per un controllo colpisce a calci e pugni gli agenti

Il 27enne è stato poi arrestato dalla polizia

Massima attenzione della Questura di Roma nell’area della Stazione Termini: non solo operazioni “alto impatto” , ma anche un controllo del territorio potenziato. È proprio durante uno dei tanti controlli svolti dagli uomini del commissariato Viminale, diretto da Mauro Baroni, che è stato arrestato un uomo di 27 anni, originario della Repubblica di Guinea.

La pattuglia ha proceduto al controllo del 27enne mentre era seduto su uno scooter parcheggiato in via Giolitti. Il ragazzo si è subito dimostrato insofferente al controllo di polizia e, dopo essersi auto lesionato, si è gettato improvvisamente contro uno dei poliziotti riuscendo così a scappare. La fuga è durata solo pochi metri e, seppur con molta difficoltà in quanto l'uomo ha tentato di liberarsi colpendo con calci e pugni i poliziotti, questo è stato definitamente fermato e messo in sicurezza.    

Condotto negli Uffici di via Farini il giovane , tra l’altro già gravato da numerosi precedenti di polizia, è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e posto a disposizione della Magistratura.  Al termine della giornata uno dei poliziotti che ha operato l’arresto è dovuto ricorrere alle cure mediche e ne avrà almeno per 5 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termini, fermato per un controllo colpisce a calci e pugni gli agenti

RomaToday è in caricamento