Speciali calamite per rallentare il consumo del contatore dell'energia, denunciati due commercianti

Lo strategemma dei due negozianti scoperto dai carabinieri a Tivoli. Altre tre persone arrestate per furto di energia a Guidonia

Immagine di repertorio

Delle “speciali” calamite sui contatori dell’energia elettrica, in modo da rallentare il funzionamento del contatore e quindi falsificare il reale consumo di energia. A scoprire lo stratagemma i carabinieri della Compagnia di Tivoli che hanno per questo deferito in stato di libertà un 68enne ed  un uomo di 48 anni, entrambi residenti a Tivoli. I due avevano applicato le calamite sia nel loro esercizio commerciale che in casa. 

Controlli Asl ed Enel a Tivoli e Guidonia

La scoperta nell'ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio dell’area nord est Tiburtina. Le operazioni da parte dei carabinieri della Compagnia tiburtina, coordinati dalla Procura della Repubblica, con ausilio di personale del Nas di Roma, della Asl RM5 di Tivoli e della società Enel.  

Furto energia elettrica 

In questo ambito, tre italiani di 57, 20 e 22 anni, tutti residenti a Guidonia Montecelio, sono stati arrestati dai Carabinieri per il reato di furto aggravato in concorso. I tre, dai loro moduli abitativi, si sono collegati, con un impianto di fortuna e con cavi elettrici parzialmente interrati, ad un contatore di un deposito, riuscendo a sottrarre energia abusivamente per circa 5000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Controlli Asl e Carabinieri nei negozi 

Il controllo dei militari della Compagnia tiburtina, con ausilio del personale del Nas di Roma e della Asl RM5 ha interessato anche diversi esercizi pubblici nel comune di Guidonia Montecelio, all’esito dei quali sono state contestate violazioni amministrative connesse alla normativa igienico sanitaria, al piano di autocontrollo igienico-sanitario ed alla tracciabilità di carni pronte alla vendita, nei confronti di due bar ed una macelleria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Coronavirus, a Roma 494 casi. Nel Lazio 994 nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento