Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Giallo ad Artena: trovati due corpi carbonizzati e con ferite

Due corpi carbonizzati e con lesioni alla testa. Sono il titolare di un'azienda di legname e un suo amico. Gli altri resti trovati nella campagna

Due cadaveri carbonizzati sono stati trovati davanti a un deposito di legname ad Artena. Le vittime sono Bruno Lanna e Marco Mattozzi. A lanciare l'allarme sono stati degli operai della ditta.

I PRIMI RILIEVI - Le ferite presenti sui due corpi, sin da subito hanno fatto pensare ad un omicidio. A finire Bruno Lanna e Marco Mattozzi sarebbe stata un'arma simile ad un'ascia che al momento non è stata ritrovata come pure la tanica che conteneva il liquido infiammabile usato per bruciare i cadaveri. I carabinieri del Nucleo operativo di Colleferro e del Gruppo di Frascati che indagano sull'omicidio hanno battuto la zona intorno al luogo del delitto ed hanno sentito gli abitanti della zona, i familiari delle vittime e i dipendenti della falegnameria.

IPOTESI - Al momento l'unica pista ad essere esclusa è quella di un coinvolgimento della criminalità organizzata.Una prima ipotesi di lavoro degli investigatori è quella di un duplice omicidio che potrebbe essere maturato in un momento d'ira. Forse una discussione degenerata violentemente. Probabilmente il protagonista della lite era Lanna e Mattozzi potrebbe essersi trovato per caso al centro del litigio.  Secondo quanto si è appreso, entrambi non avrebbero avuto litigi negli ultimi tempi. Inoltre non avevano debiti, anzi, la falegnameria di Lanna era piuttosto florida. E proprio sull'azienda di legnami si stanno concentrando gli accertamenti nelle ultime ore. Anche per questo motivo i carabinieri stanno ascoltando gli operai della falegnameria, che sono almeno una sessantina, alla ricerca di spunti o informazioni utili per risalire al responsabile, o responsabili, del duplice omicidio. I carabinieri del Nucleo investigativo di Frascati e di Colleferro tengono in considerazione tutte le ipotesi. Da una prima ricostruzione i due sono stati uccisi ieri sera, quando i familiari ne avevano già segnalato la scomparsa lanciando l'allarme, e subito i loro corpi sono stati trasportati nel campo sotto un'ulivo e bruciati con del liquido infiammabile. Questa mattina sono stati trovati da alcuni operai dell'azienda.

LE VITTIME - Lanna, come detto, era il titolare del deposito di legname. Aveva 53 anni. Mattozzi invece aveva 45 anni ed era un amico della vittima. I resti dei due sono stati ritrovati in aperta campagna, fra gli alberi, nei pressi dell'azienda di legname. Sul posto, oltre agli investigatori per i rilievi, ci sono gli operai dell'azienda della vittima e i familiari in lacrime, che ancora non si spiegano l'accaduto.



 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo ad Artena: trovati due corpi carbonizzati e con ferite

RomaToday è in caricamento