Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Albano Laziale / Via Montagnano

Rinvenuto cadavere in una villetta abbandonata

Il corpo privo di vita trovato da un gruppo di ragazzi, potrebbe essere di un uomo scomparso lo scorso 4 agosto

Un cadavere in una villetta in costruzione abbandonata. E' quanto si sono trovati davanti un gruppo di ragazzi in un cantiere nella zona di Cecchina, ai Castelli Romani. In avanzato stato di decomposizione, dall'età apparente di circa 50 anni, la salma non è ancora stata identificata compiutamente, ma non si esclude possa essere Sauro Vitali, 60enne allontanatosi lo scorso 4 di agosto dal vicino pronto soccoro dell'ospedale dei Castelli. Il macabro rinvenimento nel tardo pomeriggio di giovedì 9 settembre, in via Montagnano.

Nella strada della frazione del Comune di Albano Laziale sono quindi intervenuti i carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfo ed il medico legale. Senza evidenti segni di violenza sul corpo, l'uomo non aveva con sè i documenti. Traslata la salma al Policlinico Tor Vergata ed informata l'Autorità Giudiziaria competente, si attende ora l'identificazione del corpo. Dalle fattezze fisiche e dagli abiti indossati, tutto fa pensare che si tratti di Sauro Vitali, sparito nel nulla oltre un mese fa con i familiari che poi lanciarono un appello per aiutarli nelle ricerche del 60enne.

L’uomo, ospite di una RSA di Lanuvio, era stato portato in ospedale nel pomeriggio di mercoledì 4 agosto, e poco dopo l’arrivo, intorno alle 16.30, aveva fatto perdere le sue tracce. Secondo una prima ricostruzione Sauro Vitali, che soffriva di diabete, potrebbe essere entrato nella villettta abbandonata lo stesso giorno in cui ha fatto perdere le proprie tracce. Poi il possibile malore e la morte, sino al rivenimento dello scorso giovedì. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinvenuto cadavere in una villetta abbandonata

RomaToday è in caricamento