Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico

Movida, Buttarelli: "Espedienti per aggirare l'ordinanza. Continuano i controlli"

Secondo il comandante dei vigili alcuni giovani si accorderebbero coi gestori dei locali per aggirare l'ordinanza antialcol. "Faremo controlli mirati"

Espedienti per bere, ordinanze e divieti: questi gli ingredienti della vita notturna che continuano a finire sulla cronaca per sanzioni, aggressioni e polemiche.
Dopo il ritorno della tanta contestato ordinanza antialcol, una voce autorevole si impone sul problema dell'alcol tra i più giovani: quella del neo comandante della Polizia Locale di Roma Capitale Carlo Buttarelli.

Buttarelli spiega come molti giovani riescano a trovare dei sotterfugi per bere lo stesso e raggirare l'ordinanza: “Ci sono giovani che si mettono d'accordo con i gestori e depositano le bevande alcoliche all'interno dei locali, poi dopo che noi siamo passati per il controllo le riprendono e le bevono".

Questo secondo, Carlo Buttarelli, è uno degli espedienti usati da alcuni frequentatori della movida per tentare di aggirare l'ordinanza anti alcol del Campidoglio e non venire multati.

Quindi, l'annuncio dei futuri controlli: "Nei prossimi giorni proseguiremo nei controlli mirati - ha aggiunto Buttarelli - In generale, la nostra attività è basata per ora principalmente sulla prevenzione e l'informazione. Ancora non abbiamo assunto una veste propriamente repressiva. Avvisiamo gli avventori e i gestori sul rispetto dell'ordinanza. Ci sono ancora problemi di informazione, i giovani non leggono abbastanza i giornali e i siti internet, specie quelli istituzionali". Quanto agli episodi di violenza avvenuti venerdì sera - due giovani, tra cui un militare Usa, sono stati arrestati in centro in due distinti episodi per resistenza ai vigili che volevano multarli - Buttarelli li ritiene "fatti molto isolati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, Buttarelli: "Espedienti per aggirare l'ordinanza. Continuano i controlli"

RomaToday è in caricamento