Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Bufalotta: anni di insulti, sputi e violenze. Lei lo lascia, lui le sperona l'auto dopo un inseguimento

Il racconto della giovane vittima è stato raccolto dagli investigatori del commissariato Fidene, che hanno informato l'Autorità Giudiziaria corredando l'informativa con una serie di riscontri oggettivi

Anni di violenze, insulti e aggressioni. Un incubo finito per una donna che ha denunciato il suo ex fidanzato, ora arrestato e portato a Regina Coeli. I fatti nella zona della Bufalotta. La vittima, poco più che adolescente, per molti anni ha subito insulti, percosse e perfino sputi da parte del suo fidanzato poco più grande di lei.

Solo pochi mesi fa la ragazza è riuscita a lasciarlo definitivamente ma il giovane non ha accettato tale decisione. In un primo momento ha cercato di riconquistare la ex con una serie infinita di messaggi, telefonate, facendole trovare biglietti amorosi sul portone ed una rosa bianca sull’auto poi, non ottenendo alcun risultato ha iniziato a seguirla ovunque.

Nell'ultimo episodio la ragazza, vedendo che lui la stava aspettando sotto casa, ha provato a farsi accompagnare in auto a casa di una sua amica, ma lui, accortosi della manovra, ha iniziato uno spericolato inseguimento cercando di far fermare con la forza la macchina su cui viaggiava l'ex fidanzata.

Il racconto della giovane vittima è stato raccolto dagli investigatori del commissariato Fidene, diretto da Giuseppe Rubino, che hanno informato l'Autorità Giudiziaria corredando l’informativa con una serie di riscontri oggettivi.

Per lo stalker la Procura ha chiesto ed ottenuto dal GIP del Tribunale di Roma la custodia cautelare in carcere che è stata in breve eseguita dagli stessi investigatori. L'uomo si trova ora nel carcere romano di Regina Coeli a disposizione della Magistratura.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufalotta: anni di insulti, sputi e violenze. Lei lo lascia, lui le sperona l'auto dopo un inseguimento

RomaToday è in caricamento