rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Via del Pellegrino

Via del Pellegrino dice addio a Bruno Boschin, fondatore della Libreria del Viaggiatore

L'uomo aveva fondato la libreria nel 1991. Tra i suoi scaffali oltre 10 mila volumi dedicati alla letteratura di viaggio

Ogni viaggiatore che si rispetti è passato da lì. Da quella libreria che con i suoi circa dieci mila titoli dedicati alla narrativa di viaggio è stata capace di far vagabondare centinaia di lettori in poco tempo in uno spazio lontano nel mondo e nel tempo. Da sabato la Libreria del Viaggiatore di via del Pellegrino 78 non ha più il suo libraio e fondatore. Bruno Boschin è morto l'8 febbraio scorso.

La libreria era nata nel settembre del 1991. Tra i suoi scaffali non solo le guide turistiche simbolo di escursioni mordi e fuggi in cerca dello scatto migliore ma soprattutto volumi di narrativa di viaggio di ogni genere. Grandi scrittori capaci di raccontare meglio di chiunque altro i luoghi della propria vita, come in un viaggio accompagnato da guide d'eccezione, gioielli della piccola editoria di settore, storie vere più di viaggi.

In oltre vent'anni di attività sono davvero tantissimi i lettori che si sono avventurati in questa libreria dall'aria magica e ricercata. “Turisti di passaggio, viaggiatori incalliti, appassionati o anche solo persone che amano viaggiare con la mente” aveva definito una volta Boschin i suoi clienti. Viaggiatori esperti, lettori curiosi pronti a spostarsi anche solo con la mente dalla poltrona di casa propria, esploratori pronti a tutto. Boschin per chi si avventurava nel 'suo' mondo era come una guida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via del Pellegrino dice addio a Bruno Boschin, fondatore della Libreria del Viaggiatore

RomaToday è in caricamento