menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento dei carabinieri in via Ostuni

L'intervento dei carabinieri in via Ostuni

Quarticciolo: calci e insulti contro Brumotti e la troupe di Striscia, girava servizio sullo spaccio

L'inviato del Tg satirico costretto a chiudersi nel furgone ed a chiamare i carabinieri

E' stato accolto fra i fischi e le urla degli abitanti del quartiere, poi cacciato via dopo un'aggressione. Ad essere costretto a chiudersi nel furgone con la sua troupe richiedendo l'intervento dei Carabinieri Vittorio Brumotti, che stava girando un servizio sullo spaccio di droga al Quarticciolo. 

La richiesta d'intervento al 112 intorno alle 18:00 di martedì 20 aprile da via Ostuni. Qui l'inviato in bici del Tg di Mediaset, il cameraman ed un giornalista  erano impegnati nel girare un servizio sullo spaccio di droga nel quartiere. Riprese che non sono state gradite da molti dei residenti del quartiere del V Municipio che hanno aggredito i tre costringendoli a rifugiarsi nel furgone, preso a calci e pugni dai presenti. 

Sul posto per placare gli animi sono quindi intervenuti i carabinieri della stazione Roma Tor Tre Teste e quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia Roma Casilina. Lievemente contusi Brumotti e la troupe del tg satirico di Mediaset, i tre hanno fornito la propria testimonianza ai militari dell'Arma che indagano sull'accaduto. 

Aggressioni a danno dell'inviato in sella alla sua bici che non sono nuove in Italia ma anche nella Capitale. Come avvenne nel dicembre del 2017 quando l'inviato di Striscia la Notizia venne aggredito mentre girava un servizio sempre sullo spaccio di droga nell'area compresa fra via Carlo Tranfo e via Gigliotti a San Basilio (dove proprio martedì i carabinieri hanno smantellato un'organizzazione dedita allo spaccio h24 di droga). In quel caso fu lo stesso inviato del Tg satirico a documentare l'aggressione nel corso della quale vennero esplosi due colpi di pistola e venne ferito un cameraman colpito da un mattone. 

Copione identico, ma solo a parole, anche a Tor Bella Monaca dove Brumotti venne accolto con fischi ed insulti nel febbraio del 2019. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento