rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Capodanno, sequestrati 600 chili di 'botti' illegali: venivano venduti in 7 negozi

Petardi e fuochi pirotecnici erano venduti senza le previste autorizzazioni in 7 negozi gestiti da cittadini cinesi nelle zone di Porta Portese, Monteverde, Bravetta e Giancolense

Continuano i controlli dei Carabinieri a Roma e Provincia volti a contrastare la detenzione e la vendita illecita di 'botti' di Capodanno. Nell'ambito del piano straordinario di controllo predisposto per il periodo festivo dal Comando Provinciale, i Carabinieri della Compagnia Roma Trastevere hanno sequestrato 600 chili di petardi e fuochi pirotecnici appartenenti alle categorie IV e V, detenuti in precarie condizioni di sicurezza, senza le previste autorizzazioni, e esposti alla libera vendita in 7 negozi gestiti da cinesi nelle zone di Porta Portese, Monteverde, Bravetta e Giancolense.

Per questo motivo i titolari delle attività sono stati denunciati a piede libero per commercio abusivo di materie esplodenti. I 'botti' sono stati sequestrati in attesa di ulteriori disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.

L’Arma dei Carabinieri, come sempre, invita i cittadini a "diffidare dall’acquisto di materiale pirotecnico non rispondente alle normative vigenti, ed a segnalare ogni illecita detenzione al 112 o alla Stazione Carabinieri più vicina".

LEGGI ANCHE: 

Centocelle: "botti" illegali in auto, sequestrati duecentottanta chili

capodanno-6-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno, sequestrati 600 chili di 'botti' illegali: venivano venduti in 7 negozi

RomaToday è in caricamento