Trastevere: arrestato il boss della Camorra Giuseppe Sarno

Il camorrista si nascondeva in un appartamento di Trastevere. Al momento dell'irruzione dei carabinieri, il boss ha tentato la fuga attraverso i tetti del palazzo

E' finita la latitanza di Giuseppe Sarno, il boss della Camorra dell'omonimo clan di Ponticelli. L'uomo è stato arrestato a Roma, nel quartiere di Trastevere, dai Carabinieri del nucleo investigativo della capitale.

Giuseppe Sarno era ricercato dallo scorso mese di gennaio ed aveva scelto Trastevere come  rifugio per la sua latitanza. Al momento del blitz, il boss di Ponticelli era pronto a lasciare Roma. L'uomo è stato bloccato in un appartamento al settimo piano di un condominio in viale Trastevere, da dove ha tentato la fuga attraverso i tetti del palazzo. I carabinieri sono però riusciti a bloccarlo.

I carabinieri sono giunti a Sarno dopo un controllo occasionale fatto da una pattuglia del Nucleo radiomobile di Roma ad alcuni parenti stretti del boss che si trovavano a Roma il giorno del suo compleanno, il 25 marzo scorso. Da allora sono iniziati una serie di appostamenti e pedinamenti che nella notte sono culminati nel blitz. Blitz che è scattato dopo che ieri sera un parente stretto si era presentato sotto l'appartamento per prelevare Sarno e trasferirlo in altra città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento