rotate-mobile
Cronaca

Borseggi sul tram: i furti di 'mani di velluto', i colpi di due ladri di 15 e 18 anni

La vittima è stata convocata in caserma e dopo aver presentato la denuncia è ritornata in possesso del portafoglio

Erano noti come 'mani di velluto' per la loro destrezza nel borseggio. Questa mattina, nel corso di un servizio anti borseggio, a bordo dei mezzi pubblici della Capitale, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante li hanno però bloccati. 

A finire nei guai, con l'accusa di furto aggravato in concorso, due giovani di 15 e 18 anni, provenienti del campo nomadi di Tor San Lorenzo. I due sono stati intercettati, dai Carabinieri in borghese, all'interno del tram 8 Atac, all'altezza della circonvallazione Ostiense.

Controllati a distanza sono stati poi bloccati mentre cercavano di fuggire dal mezzo pubblico, subito dopo aver alleggerito del portafoglio, contenente carte di credito e documenti di identità, di una turista spagnola, che non si era per nulla accorta del borseggio.

Solo dopo essere stata avvicinata dai Carabinieri, si è resa conto di quello che era successo. Successivamente la vittima è stata convocata in caserma e dopo aver presentato la denuncia è ritornata in possesso del portafoglio.

Portati in caserma solo il maggiorenne è stato trattenuto nelle celle di sicurezza mentre il minorenne è stato condotto presso il centro di accoglienza per minori di Roma Virginia Agnelli, entrambi a disposizione dell'Autorità Giudiziaria competente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borseggi sul tram: i furti di 'mani di velluto', i colpi di due ladri di 15 e 18 anni

RomaToday è in caricamento