Cronaca

Costringe i genitori a vendere i loro immobili e li aggredisce: aveva bisogno di soldi

In manette un 43enne. Per ben due volte ha lanciato una forbice da cucina alla mamma, l'ha minacciata con un coltello da cucina colpendola, poi, con calci alla schiena

Minacce e aggressioni fisiche ai genitori perché aveva bisogno di denaro. Gli agenti del commissariato Borgo, dopo una serie di indagini, hanno arrestato un romano 43enne. L'uomo aveva costretto i genitori a vendere due immobili e la nuda proprietà della casa in cui vivono, per soddisfare le sue continue richieste di denaro.

Lui non accettava un no. Il rifiuto, infatti, scatenava una rabbia incontrollata che lo portava a rompere in casa tutti gli oggetti che trovava a tiro. 

Per ben due volte ha lanciato una forbice da cucina alla mamma, l'ha minacciata con un coltello da cucina colpendola, poi, con calci alla schiena. Una violenza protrattasi per anni ma acuitasi ancor più nell'ultimo mese. Grazie ai riscontri investigativi raccolti dagli agenti, la Procura ha chiesto ed ottenuto dal G.I.P. del Tribunale di Roma un ordinanza di custodia cautelare in carcere. Ordinanza che è stata subito eseguita dagli stessi investigatori. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costringe i genitori a vendere i loro immobili e li aggredisce: aveva bisogno di soldi

RomaToday è in caricamento