Corso Italia: dormivano nel sottopasso tra i rifiuti, clochard allontanati e area bonificata

L'intervento congiunto di polizia, vigili e Ama nell'area compresa fra via Campania e via delle Marche

Uno dei sottopassaggi bonificati da polizia, vigili e Ama

In cinque dormivano in un sottopasso in pessime condizioni igienico-sanitarie. Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del  Commissariato Castro Pretorio, diretto da Antonino Amendolia, unitamente agli agenti di Roma Capitale e personale AMA, ad intervenire , come da ordinanza del Questore Carmine Esposito, nel sottopassaggio pedonale di via Campania angolo via delle Marche e nel passaggio pedonale tra via Campania e corso d’Italia, luoghi frequentati da alcuni senzatetto.

Durante il controllo, gli agenti hanno trovato, come detto, cinque persone senza fissa dimora, tre uomini e due donne, accampati e in pessime condizioni igienico sanitarie.

Polizia sottopassi corso Italia 3-2

Una volta identificati, sono stati accompagnati presso il gabinetto interregionale della Polizia scientifica per verificare la loro regolarità sul territorio Nazionale: due uomini ed una donna sono risultati irregolari; un uomo regolare invece, è stato trasportato in ospedale per un lieve malore, mentre l’altra donna è stata rilasciata. L’area è stata bonificata.

Polizia sottopassi corso Italia 2-2


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento