Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Perquisito a Termini, a casa la sorpresa: aveva collezione di bombe a mano

L'uomo di 50 anni aveva con sé anche baionette, parti di fucili e vari altri residuati bellici

Se ne andava in giro per la Stazione Termini con una collezione di bombe a mano e altre armi. Un 50enne romano è stato arrestato ieri mattina dalla Polizia per rispondere di detenzione abusiva di armi e di ricettazione.

AVVISATA LA POLIZIA - L'uomo è stato notato dagli addetti della metro aggirarsi con fare sospetto all'interno dei sotterranei. Immediata è stata la segnalazione al 113 e di lì a poco una pattuglia del Commissariato Viminale, diretto dal dottor Antonio Pignataro, è giunta sul posto ed in breve lo ha individuato.

BOMBE A MANO IN CASA - Una volta fermato e controllato, dalla conversazione instauratasi e dalle risposte fornite ha fatto intendere di essere un esperto di armi ed esplosivi. Pertanto i poliziotti si sono recati per un controllo presso la sua abitazione, situata nella provincia di Roma, dove sono state rinvenute diverse bombe a mano di fabbricazione polacca, americana ed inglese, complete esternamente in tutte le loro parti, alcuni accenditori per bombe a mano nonché baionette, parti di fucili, un metal detector ed altre parti di residuati bellici.

ULTERIORI INDAGINI - Considerata la pericolosità di parte del materiale, è stato richiesto l'intervento della Squadra Antisabotaggio della Questura, che ha provveduto a mettere in sicurezza il tutto. Nel prosieguo della perquisizione sono stati rinvenuti svariati moduli per patenti di guida, sulla cui provenienza saranno effettuate ulteriori indagini, così come si cercherà di chiarire la provenienza e l'eventuale utilizzo del restante materiale sequestrato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perquisito a Termini, a casa la sorpresa: aveva collezione di bombe a mano

RomaToday è in caricamento