rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca Monterotondo

Bomba in un terreno privato: istituita "zona rossa". Al via il piano per la bonifica dell'ordigno

L'ordigno del conflitto mondiale rinvenuto nell'area industriale di Monterotondo

Monterotondo si prepara al "bomba day". Dopo il rinvenimeto di un ordigno bellico del conflitto mondiale in un terreno privato di via Galvani, nella zona industriale del Comune della provincia a nord della Capitale, il sindaco Riccardo Varone ha indicato le modalità con le quali si sta predisponendo il piano per la bonifica e la messa in sicurezza dell'area. 

Come spiega il Primo Cittadino del Comune eretino, "la riunione operativa in Prefettura per decidere tempi e modalità dell’intervento di evacuazione, disinnesco e bonifica, inizialmente fissata per venerdì 17, si è svolta nel pomeriggio di ieri su disposizione dello stesso Prefetto. Nel corso della riunione è emersa l’indicazione di procedere alle operazioni in tempi brevi, sopratutto per questioni logistiche e procedurali esposte dagli artificieri specialisti del Genio Militare. Si è pertanto deciso che le operazioni necessarie si svolgeranno secondo un piano di intervento che ovviamente terrà conto di tutte le complessità già emerse o che dovessero emergere e che riguarderà una zona circoscritta comprendente la zona industriale e parte di Monterotondo Scalo".

Zona Rossa a Monterotondo 

Come comunica ancora Riccardo Varone sul canale Telegram del Comune di Monterotondo: "Il piano prevede due fasi. Nella prima, che avrà inizio già nella giornata di domani, venerdì 17 settembre e per la quale firmerò nel pomeriggio una specifica ordinanza contingibile e urgente, verrà disposto che l’area immediatamente compresa in un raggio di 250 metri dal luogo di ritrovamento dell’ordigno diventi “zona rossa” fino al termine delle operazioni".

Bonifica della bomba

"Successivamente sarà la Prefettura ad emettere l’ordinanza con la quale verranno comunicate data, tempistiche e modalità degli interventi di evacuazione, disinnesco e bonifica. Tenendo conto dei ristretti margini di tempo a disposizione per la predisposizione del piano, vi prego di comprendere che per il momento non siamo nelle condizioni di rispondere alle domande o ai chiarimenti che certamente vorrete porci. Predisporremo una comunicazione adeguata alla complessità degli interventi previsti e l’attivazione di linee telefoniche specifiche per le segnalazioni di eventuali e particolari problematicità".

"Vi invito fin d’ora a seguire i canali comunicativi comunali nei quali saranno pubblicati tutti gli aggiornamenti e tutte le informazioni: oltre al sito comunale e agli account Facebook e Twitter - conclude il Sindaco -. Continuate a seguire questo canale per avere  aggiornamenti in tempo reale". 
Grazie.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba in un terreno privato: istituita "zona rossa". Al via il piano per la bonifica dell'ordigno

RomaToday è in caricamento