Cronaca Centro Storico / Via Guido d'Arezzo

Bomba all'ambasciata Ucraina: non era un ordigno

Un'altro pacco bomba a Roma. L'ordigno, recapitato nell'ambasciata ucraina in via Guido D'Arezzo a Roma non è esploso. Sono in corso verifiche

Un pacco sospetto è stato trovato all'ambasciata ucraina in via Guido D'Arezzo a Roma. Dalle prime indiscrezioni anche questo era un pacco esplosivo. Fortunatamente non è esploso ed è stato prelevato dalle forze di polizia.

"Il presunto pacco bomba non conteneva nulla di esplosivo", ha spiegato l'addetto stampa dell'ambasciata ucraina precisando che i sospetti sono nati dalle notizie su quanto accaduto alle ambasciate di Svizzera e Cile. "Dentro al plico c'era un cartolina - ha proseguito - i vigili del fuoco e i carabinieri hanno effettuato i controlli necessari e poi hanno lasciato l'ambasciata". Nessun allarme quindi presso la sede diplomatica dell'Ucraina, i cui impiegati sono rimasti regolarmente al lavoro.

 

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SUI PACCHI BOMBA NELLE AMBASCIATE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bomba all'ambasciata Ucraina: non era un ordigno

RomaToday è in caricamento