menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forte boato a Capena, il Comune: "Registrata scossa di terremoto": allertati carabinieri e vigili del fuoco

Il primo boato alle 20. Prima delle 23 è stato registrato anche un secondo scoppio. Sul posto si è recata una task force composta da Protezione civile, vigili del fuoco e carabinieri, con il sindaco di Capena

Un forte boato, nella serata di domenica 4 ottobre, ha allarmato i residenti del comune di Capena, alle porte di Roma. Un boato così forte da essere addirittura rilevato dai sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che hanno registrato un lieve fenomeno sismico di magnitudo 1.7, avvenuto alla stessa ora: le 19:58. 

L'epicentro proprio a Capena, con una profondità di 8 chilometri, come spiega il Comune con una nota diffusa nella mattinata di oggi: "Il boato ha allarmato una parte della popolazione in zona Pastinacci e zone limitrofe del centro di Capena. Sino a questo momento non è correlabile ad uno specifico avvenimento e non si conoscono le precise cause. Carabinieri e Vigili del Fuoco hanno ricevuto soltanto segnalazioni generiche da parte di alcuni cittadini e hanno perlustrato varie zone del territorio, intorno all'epicentro rilevato dai sismografi. Si stanno ancora perlustrando le zone di campagna intorno il segnalato epicentro. Vi terremo aggiornati qualora vi fossero novità", la nota.

Una seconda esplosione, stando agli allarmi lanciati dei residenti sui vari gruppi social, è stata poi avvertita un paio un paio di ore più tardi. Al momento, secondo quanto si è appreso, non si registrano danni a cose o persone. 

Il sindaco sindaco di Capena, Roberto Barbetti ha organizzato anche un task force composta da protezione civile e polizia locale per perlustrare l'area. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento