Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Pigneto / Via l'Aquila

Pigneto, rivolta 'anti spaccio': residenti occupano via L'Aquila con un Marino di cartone

Si sono incontrati in via Pesaro, poi hanno deciso di bloccare il traffico all'altezza di Piazzale Prenestino. La strada è rimasta chiusa fino alla telefonata risolutiva della segreteria del sindaco

Un finto Marino cartonato, anziane sedute sulle strisce pedonali, il traffico nel caos e automobilisti imbufaliti. I residenti del Pigneto continuano la lotta a spaccio e degrado. E dopo il blocco del 29 settembre tornano a occupare via l'Aquila. 

Dovevano incontrare il sindaco questo pomeriggio, e finalmente discutere di un quartiere allo sbando. Saltato il 'faccia a faccia' i cittadini non hanno rinunciato a urlare rabbia e indignazione"Liberiamo il Pigneto dalla criminalità, no all'eroina sì all'accoglienza". E' lo striscione che apre il corteo, improvvisato dopo il ritrovo iniziale in via Pesaro. Sul posto sono intervenuti polizia e carabinieri. 

UN SINDACO DI CARTONE - Toni accesi nel corso della breve assemblea di via Pesaro. Le accuse più pesanti sono all'indirizzo di Ignazio Marino colpevole di aver disertato la manifestazione. Da parte sua, spiega un residente, "un comportamento inaccettabile. Non si è preoccupato neanche di comunicare che l'incontro era stato posticipato. Lo abbiamo saputo dal Presidente Palmieri su Rai Tre". "C'è chi si è preso un giorno di permesso, chi ha rinunciato ai suoi impegni, e dal Campidoglio neanche una nota stampa". 

DOV' È ?IL MUNICIPIO? - Se Marino è il bersaglio principale non mancano interventi polemici nei confronti della giunta municipale. "Avevamo chiesto che venissero almeno potati gli alberi e raccolte le siringhe in via Circonvallazione Casilina. Sono passati nove giorni dalla scorsa manifestazione e non sono riusciti a fare neanche quello", accusa il proprietario del bar Ieti. 

ULTIMO APPELLO - Dopo aver minacciato un'occupazione ad oltranza è arrivata la telefonata risolutiva della segreteria del sindaco, grazie alla mediazione del consigliere Sandro Santilli (unico rappresentante del Municipio V) e di un commissario di Polizia. Dal Campidoglio arriva la conferma che Marino sarà al Pigneto lunedì 14 ottobre alle ore 19.  

La buona notizia non basta a placare gli animi dei manifestanti. C'è chi si sente preso in giro e propone di occupare via Prenestina, chi parla di organizzare un corteo in Campidoglio. Alla fine la spuntano i toni concilianti e intorno alle 20 via l'Aquila è stata riaperta al traffico. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pigneto, rivolta 'anti spaccio': residenti occupano via L'Aquila con un Marino di cartone

RomaToday è in caricamento