rotate-mobile
Cronaca Ardeatino / Via Ardeatina

Discarica Falcognana: aspettando il verdetto i comitati bloccano l'Ardeatina

L'ennesimo blocco dopo le manifestazioni di ieri e il blitz ai Fori di sabato scorso. Il corteo ha tentato invano di raggiungere il Raccordo. Sul posto le forze dell'ordine

Un altro blocco per dire 'no' alla scelta di Falcognana per il post Malagrotta. I cittadini dei Comitati contro la discarica, prevista nei pressi del santuario del Divino Amore, hanno bloccato il traffico in via Ardeatina sfilando in corteo. L'ennesima rivolta dopo i blocchi di ieri e il blitz ai Fori Imperiali di sabato scorso.

IL CORTEO - Il corteo ha tentato invano di raggiungere il Raccordo, per poi tornare a occupare l'arteria. Sul fronte viabilità è stato chiuso lo svincolo Ardeatina in carreggiata esterna (direzione Appia) per almeno un'ora. Rallentamenti si sono registrati per alcuni chilometri a partire dallo svincolo per la via Ostiense.

IL TAVOLO - Di ieri il tavolo tecnico con il commissario Sottile. Il sì al nuovo sito sembrerebbe avvicinarsi con l'asse Marino-Zingaretti sempre più probabile. La Regione ha già espresso il suo ok, il Comune dalla sua si riserva di compiere ulteriori verifiche, pressato dalla crociata di comitati, residenti e Municipio che portano avanti una ferma opposizione. E non solo loro. Chi dice 'no' all'invasione di 'monnezza è anche il proprietario del terreno prescelto che ospita già un impianto di smaltimento.  

ECOFER: "NOI CONTRARI" - "Siamo nettamente contrari all'utilizzo del sito della Falcognana quale possibile sbocco all'emergenza rifiuti nella provincia di Roma: il nostro impianto è nato ed è gestito unicamente come terminale di filiera nel processo del recupero dei rottami ferrosi". A comunicarlo la Ecofer Ambiente Srl che ribadisce di non essere "mai stata invitata nè di aver partecipato ad alcuna riunione per la valutazione dell'utilizzo dell'impianto per l'emergenza rifiuti" e ne di aver "ricevuto richieste di alcun tipo". 

"In questo contesto - conclude la nota - chi rischia di subire un'ingiusta penalizzazione economica e collettiva è proprio la nostra azienda". Infine, Ecofer si dice vicina "a quella parte della popolazione che, scevra da strumentali logiche politiche, guarda con sempre maggiore attenzione e preoccupazione alla qualità della vita delle proprie famiglie e al proprio futuro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica Falcognana: aspettando il verdetto i comitati bloccano l'Ardeatina

RomaToday è in caricamento