Piano anti smog, ok alla delibera di giunta: ecco quando si ferma il traffico

Il provvedimento licenziato dal governo Raggi fissa nuove misure di contrasto all'inquinamento atmosferico. In vigore dal 21 novembre al 31 marzo, nell'Anello Ferroviario, lo stop per i veicoli a benzina Euro 2. E addio alle targhe alterne

Immagine archivio

Confermati con apposita ordinanza della sindaca i divieti di accesso e circolazione ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde, la giunta capitolina fissa ulteriori paletti in materia di inquinamento con un'apposita delibera.  Nuove misure, spiega il Campidoglio in una nota, rese necessarie "soprattutto perché i parametri normativi relativi al materiale particolato (PM10) e al biossido di azoto (N02) presentano ancora valori per i quali la Commissione Europea ha avviato le procedure di infrazione nei confronti dell’Italia".  Gli interventi s’impongono particolarmente in inverno, stagione dalle condizioni climatiche sfavorevoli alla dispersione degli inquinanti, senza contare i maggiori flussi di traffico e l'inquinamento da riscaldamento. Eccoli nel dettaglio. 

STOP EURO 2 - A partire dal 21 novembre 2016 e fino al 31 marzo 2016 sarà vietato entrare e circolare all'interno dell'Anello Ferroviario (vedi mappa) per gli autoveicoli alimentati a benzina Euro 2, esclusi di residenti nell'area in oggetto e i giorni di sabato, domenica e festivi infrasettimanali.

BLOCCHI D'EMERGENZA - Nello stesso provvedimento, mirato a fissare un piano sistemico di interventi scongiurando i blocchi comunicati il giorno prima e le cosiddette targhe alterne, sono previsti anche una serie di interventi emergenziali in caso di superamento dei livelli di particelle inquinanti nell'atmosfera, da applicarsi all'interno della Fascia Verde. Eccoli di seguito: 

- Dal terzo giorno di superamento potenziale, stabilito il divieto di circolazione (ore 7,30-20,30) anche per gli autoveicoli 'Euro 2 Benzina', oltre ai veicoli interdetti in precedenza.
- Dal quinto giorno di superamento potenziale, stabilito il divieto di circolazione anche per gli autoveicoli 'Diesel Euro 3' nelle fasce orarie 7,30-10,30 e 16,30-20,30;
- All'ottavo giorno di superamento potenziale, stabilito il divieto di circolazione per tutti gli altri autoveicoli Diesel a eccezione degli 'Euro 6' nelle fasce orarie 7,30-10,30 e 16,30-20,30.

"Abbiamo messo in campo un autentico cambiamento culturale - ha commentato l'assessore all'Ambiente, Paola Muraro - puntando su di una visione sistemica in luogo di interventi spot. Abbandoniamo quindi la logica  delle targhe alterne a beneficio di un piano oculato di lavaggio delle strade e di una rimodulazione del riscaldamento degli edifici".

"Ci siamo trovati a ereditare la mancanza di una tempestiva comunicazione rispetto a un provvedimento necessario per prevenire e contenere l'inquinamento atmosferico - ha commentato l'assessore alla Mobilità, Linda Meleo - abbiamo quindi tentato di contemperare, nel migliore dei modi, la tutela del diritto alla salute e le esigenze di mobilità dei romani".

I DIVIETI CONFERMATI CON L'ORDINANZA DELLA SINDACA

LA MAPPA DELL'ANELLO FERROVIARIO E DELLA FASCIA VERDE

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

  • Zona arancione, oggi si decide per Roma e il Lazio: i romani dovranno abituarsi a nuove regole

Torna su
RomaToday è in caricamento