menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viale Marconi: con il bloccasterzo in mano a caccia di lucciole da rapinare

Protagonista un 41enne romano che ha avvicinato due prostitute tentando la rapina violenta. Una delle 2 aggredite ha allertato i carabinieri

Un bloccasterzo come arma, le prostitute come vittime. Ieri però per un 41enne romano è finita male. L'uomo infatti i è avvicinato a una ragazza che si stava prostituendo in viale Marconi e, dopo averla fatta salire in auto con il pretesto di appartarsi, l’ha minacciata con il bloccasterzo per costringerla a consegnargli il denaro in suo possesso.

La pronta reazione della giovane, una cittadina romena di 21 anni, le ha consentito di divincolarsi dall’aggressore e a fuggire. Subito la "lucciola" ha allertato il “112” e i militari del Nucleo Radiomobile di Roma sono intervenuti sul posto in pochi minuti. Ricevuta la sommaria descrizione dell’aggressore e della sua auto, i Carabinieri si sono messi sulle sue tracce individuandolo, poco dopo, non lontano dalla zona, mentre stava tentando di rapinare un’altra “lucciola” romena di 20 anni, impugnando il bloccasterzo.

Dopo averlo disarmato, il rapinatore solitario, un 41enne romano, è stato arrestato con l’accusa di rapina aggravata e continuata. Ora si trova in caserma, dove attenderà di essere sottoposto al rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento