Cronaca Via Giuseppe Antonio Andriulli

Viale della Serenissima: attaccate alla corrente e agli acquedotti, smantellate 20 baracche

Un vero e proprio villaggio abusivo a due passi dall'A24. Gli abitanti sottraevano abusivamente energia elettrica e acqua. Denunciate undici persone

Ancora un'operazione della Polizia Locale a tutela degli acquedotti romani. Dopo i blitz a tutela della Fonte Egeria e quello per l'acquedotto Felice, oggi gli agenti del gruppo Sicurezza Pubblica Emergenziale diretti dal Comandante Antonio Di Maggio, sono intervenuti nell'area compresa tra viale della Serenissima e via Andriulli. Qui, nei pressi della fermata della Fl2 che collega Roma a Tivoli, passano tre importanti acquedotti. Qui, in quest'area nei pressi dell'uscita di via Fiorentini del tronchetto dell'A24, si era da tempo stabilito un gruppo di senza fissa dimora. 

Una cinquantina di persone viveva in quello che era diventato un vero e proprio accampamento. Venti le baracche edificate nel corso dei messi, tra i rovi e i canneti, ben celati al resto della città. I residenti però erano a conoscenza della loro presenza. Evidenti infatti i pertugi creati nelle reti di protezione presenti lungo viale della Serenissima. Non passavano poi inosservate le 'passeggiate' sul ciglio della strada di gruppi di persone con carrelli carichi di ferro che attraverso quei pertugi entravano in quello che era diventato un vero e proprio villaggio. E a volte, spiegano i residenti, facevano capolino roghi.

Questa mattina gli agenti del Reparto tutela Ambientale dello Spe sono entrati in questo villaggio e l'hanno di fatto raso al suolo. Undici le persone trovate all'interno, molti di loro di nazionalità romena. Per loro sono scattate le denunce per invasione di terreno, furto di energia e danneggiamento dell'acquedotto. 

In questi ultimi due reati si nasconde il motivo del blitz. Le 20 baracche infatti sottraevano energia elettrica da alcune centraline presenti in zona, ma soprattutto approffittavano della vicinanza delle tubature di tre acquedotti per procedere all'approviggionamento idrico. Sono stati infatti riscontrati allacci agli acquedotti Virgo, Peschiera e ad un altro acquedotto più recente costruito da Acea. Saranno effettuate verifiche per verificare se l'attività ha provocato un inquinamento delle acque e delle falde. 

Le 20 baracche sono state abbattute. Personale dell'Ama è intervenuto sul posto per portare via il materiale di risulta dello sgombero.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale della Serenissima: attaccate alla corrente e agli acquedotti, smantellate 20 baracche

RomaToday è in caricamento