rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Quarticciolo

Elicottero e blindati per un maxi blitz al Quarticciolo, i residenti: "Solo una passerella. La sera torna lo spaccio"

Secondo i residenti l'operazione fatta giovedì è stata "la solita buffonata in nome della guerra allo spaccio. Non c'è un'opera portata a termine in questo quartiere"

Un elicottero, blindati della polizia di Stato, auto della guardia di finanza, carabinieri e polizia locale, cani antidroga e agenti in borghese. Quarticciolo nel pomeriggio di giovedì 13 luglio è stato letteralmente militarizzato. Il quartiere è stato scenario di una operazione come quella già fatta a San Basilio.

Un blitz che però ha lasciato l'amaro in bocca a tanti residenti che si sono riversati in strada protestando con le modalità di azione: "Così è tutto inutile. Lo spaccio, appena le forze dell'ordine vanno via, riprende. Così come gli abusi". In sostanza chi vive lì avrebbe mal sopportato un'azione che non avrebbe, a loro detta, una visione a medio-lungo termine. 

Tutto è iniziato intorno alle 15 quando un elicottero ha iniziato a sorvolare la zona tra Centocelle e appunto il Quarticciolo. Le vetture delle forze dell'ordine hanno quindi chiuso le strade e da lì iniziata l'operazione. Il bilancio non è roboante, ma qualche risultato è stato portato a casa. 

Il bilancio del blitz

In piazza del Quarticciolo gli agenti hanno eseguito servizi antidroga e perquisizioni, al termine dei quali sono state arrestate quattro persone per spaccio. Sono stati poi eseguiti due arresti in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare e un persona è stata bloccata e arrestata per tentato furto su autovettura. Altre tre persone sono state denunciate in stato di libertà per reati relativi alla droga e per possesso e porto di oggetti atti a offendere e guida senza patente. 

Inoltre gli agenti hanno sottoposto a ispezione amministrativa sei attività commerciali, emettendo per tre di loro sanzioni amministrative per un importo di 7.800 euro. Per una di queste attività è stata richiesta dagli ispettori della Asl la chiusura perché sono state riscontrate gravi carenze igienico sanitarie, oltre a violazioni inerenti gli orari di funzionamento degli apparecchi di gioco. Durante il servizio sono stati controllati 181 veicoli, rilevate 5 infrazioni al codice delle strade e sono stati sgomberati due appartamenti di edilizia popolare Ater.

Pulizia e decoro

Il blitz, organizzato durante il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, ha visto la partecipazione anche di Ama e Acea che hanno proceduto alla rimozione di due auto, di circa centro quintali di rifiuti ingombranti e di novanta quintali di rifiuti generici abbandonati in diversi luoghi del quartiere e in particolare in piazza del Quarticciolo, in via Ostuni, via Trani, via Molfetta, via Ugento e via Conversano.

È stato rimosso anche il fogliame depositato sul terreno e si è provveduto alla riparazione di corpi illuminati dell'area dei 'lotti', adiacente a piazza del Quarticciolo, dove è stata ripristinata l'illuminazione anche delle vie limitrofe.

"Solo una passerella"

Un'operazione, però, che secondo i residenti è stata solamente una "passerella". A farsi portavoce dei malumori cittadini è la pagina Instragram 'Quarticciolo ribelle': "Stanno pulendo parchi e strade come mai si era visto in quartiere. Stanno aprendo case, arrestando persone per strada, fermando tutti e tutte chiedendo documenti. È la solita buffonata in nome della guerra allo spaccio. Non c'è un'opera portata a termine in questo quartiere, non c'è una casa messa in sicurezza, non c'è nessuna azione portata avanti per permettere a tutti e tutte di vivere con le possibilità date a chi abita nei quartieri del centro di questa città", si legge nel post.

Un protesta che è proseguita anche in strada dove un uomo con microfono e altoparlante ha detto la sua. Poi, a blitz finito, un altro sfogo sui social: "Gli attivisti del comitato di quartiere minacciati, portati via in volante e intimiditi. Cantine sfondate e lasciate aperte. Un sacco di multe per divieto di sosta. Poi a sera tutto torna come prima, più di prima perché l'industria del consumo deve recuperare le ore perse per consentire allo show business dell'ordine pubblico di celebrare la sua onnipotenza. La cosa più inquietante è che questo blitz è una specie di "format", ma poi cosa resta?". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elicottero e blindati per un maxi blitz al Quarticciolo, i residenti: "Solo una passerella. La sera torna lo spaccio"

RomaToday è in caricamento