Bioparco: contro il gelo ricoveri e piatti caldi anche agli animali

Per contrastare il freddo, nel Bioparco di Roma sono state prese numerose precauzioni. Oltre al miele ed al riso caldo, a molti è data la possibilità di scegliere se rimanere all'interno dei ricoveri riscaldati o uscire nei recinti esterni

Foto di Massimiliano Di Giovanni – Archivio Bioparco

Il freddo a Roma si fa sentire. Il brusco abbassamento nella colonnina di mercurio, rischia di farsi sentire anche da quanti, a queste temperature, nono sono affatto abituati. Come gli animali del Bioparco. Per loro, sono state predisposte misure particolari.

IL RISCALDAMENTO - “Nell’area interna degli elefanti asiatici e nella ‘Casa delle giraffe’ –  fa sapere Presidente della Fondazione Bioparco, Federico Coccìa – la presenza di pompe di calore permette di mantenere una temperatura costante di circa 15°.  Gli ippopotami pigmei possono contare su una potente lampada riscaldante, mentre i tapiri hanno a disposizione, all’interno della stalla, una lettiera di truciolato e una piastra riscaldante”.

IL RETTILARIO - Non sono soltanto i mammiferi a soffrire il freddo. “Particolare attenzione è stata prestaa per gli animali del Rettilario – sottolinea Coccìa - dove ogni teca ha la temperatura regolata secondo le esigenze della specie. Un esempio per tutti: nell’area interna del drago di Komodo è presente un sistema di ‘riscaldamento combinato’: oltre alla pompa di calore e al riscaldamento a pavimento, è infatti presente una lampada molto potente (4.500 watt) dove questi grandi rettili possono avvicinarsi quando ne sentono il bisogno”.

IL CIBO - Anche l’alimentazione ha la sua importanza. E così, come si può notare osservando anche le foto di Massimiliano Di Giovanni,  glli oranghi ricevono dei sacchetti di iuta contenenti riso caldo mescolato a uvetta e yogurt insieme a patate lesse calde. Inoltre ogni mattina queste scimmie antropomorfe fanno una ricca colazione a base di orzo, tè, e latte di soia caldi, in cui viene sciolto il miele, e tisane a base di finocchio o mirtillo. Invece i lemuri catta, sempre ritratti nelle foto, hanno a disposizione riso caldo condito con il miele.

I PRIMATI - E’ infine importante sapere che “ I ricoveri interni di tutti i primati sono riscaldati: il Villaggio degli Scimpanzé e l’area interna degli oranghi sono dotati di impianti di riscaldamento a pavimento. L’area delle scimmie più piccole del mondo – conclude Coccìa  – è invece provvista di un moderno impianto di riscaldamento che si attiva quando la temperatura scende al di sotto di quella programmata (intorno ai 22°). Sono inoltre presenti piastre termiche in pietra che emanano calore punti di calore, così gli animali si possono avvicinare quando vogliono”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento