Cronaca Flaminio / Viale dei Gladiatori

Stagione 2011-2012, Questura: "Più spettatori, meno polizia" 

Il Questore di Roma Francesco Tagliente ha illustrato allo stadio Olimpico i dati della stagione sportiva appena conclusa. Diminuiscono i feriti tra tifosi ed aumenta la professionalità ed il numero degli stewards. Gestiti con successo eventi a rischio

Spettatori in crescita, risorse delle Forze di polizia in diminuzione, zero feriti tra gli operatori di polizia e steward, netto calo di quelli tra le fila dei tifosi, nessun lacrimogeno utilizzato: sono questi i principali temi oggetto del de briefing che nella mattinata odierna il Questore di Roma Francesco Tagliente ha tenuto presso lo Stadio Olimpico. Al centro del confronto che ha visto il coinvolgimento dei rappresentanti delle altre Forze polizia, con la presenza del Comandante provinciale dei Carabinieri Maurizio Mezzavilla e della Guardia di Finanza Ignazio Gibilaro, nonché degli Enti, Amministrazioni ed Aziende protagonisti della gestione degli eventi, l’analisi dei punti di forza e criticità registrati nei diversi appuntamenti, a cui il Questore ha rivolto profonda gratitudine per il lavoro svolto, ma soprattutto per le capacità operative ed organizzative dimostrate e per la determinazione operativa e la professionalità espresse dalla “Squadra”, sottolineando il ruolo di tutti i Funzionari della Questura che per tutto il campionato sono stati impegnati a coordinare le forze messe in campo.

SPETTATORI E FAMIGLIE - Al riguardo il Questore ha voluto partecipare a tutti i partner presenti i messaggi di apprezzamento pervenuti nella giornata di ieri dai più alti vertici sportivi per la prova superata con successo in occasione della Finale di Coppa Italia, grazie anche alle linee guida condivise e dettate dai vertici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza tramite l’Osservatorio Nazionale sulle manifestazioni sportive. Dall’analisi dei dati illustrati emerge l’aumento degli spettatori degli incontri di calcio (+3%), che spesso hanno fatto registrare una significativa presenza di bambini, sintomo verosimile di una frequentazione “familiare dell’impianto sportivo.

MENO POLIZIA ALLO STADIO - Il bilancio delle risorse delle Forze di polizia impiegate fa registrare invece una flessione del 14% rispetto all’anno precedente, segnando un’inversione di tendenza rispetto al trend in crescita che aveva caratterizzato gli ultimi 4 anni. In occasione di alcune gare è stato anche sperimentato per l’Olimpico il modulo della gestione della sicurezza con la Polizia lontana dagli stadi. In particolare, in occasione della gara Roma-Chievo Verona dell’8 gennaio 2012 i contingenti delle Forze di polizia pianificati per i servizi allo stadio sono stati impiegati per effettuare un’operazione di sgombero di un immobile abusivamente occupato. In concomitanza con altre 2 gare, invece, tutte le aliquote degli operatori in servizio esterno allo stadio sono stati impiegati per l’effettuazione di controlli in aree lontane dall’impianto sportivo, a beneficio della sicurezza generale. Rispetto a tale dato, ed in linea con la normativa di settore, si è registrato un incremento del numero di steward (+4%) impiegati per la gestione della sicurezza interna, soprattutto in relazione alle partite ritenute a più elevato rischio, in occasione delle quali non si sono tuttavia registrate intemperanze o turbative dell’ordine e della sicurezza pubblica.

GRANDI EVENTI - "La macchina della sicurezza – ha dichiarato il Questore di Roma Francesco Tagliente in apertura dei lavori - ha dimostrato di essere all'altezza di gestire con successo grandi eventi sportivi anche in presenza di forti criticità". Tra le principali prove affrontate i derby serali con bambini sugli spalti, le gare rugbistiche disputate con l’emergenza neve lo scorso febbraio e ultima in ordine cronologico la finale di Coppa Italia del 20 maggio in concomitanza con la finale dei tornei nazionali di tennis. Agli steward il Questore ha poi rivolto gratitudine per la sempre maggior professionalità dimostrata nella gestione dei momenti critici. L’equilibrio nella gestione delle dinamiche “da stadio”, in linea con gli indirizzi del Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, anche coniugato con l’effetto deterrente verosimilmente indotto da una politica di rigore rispetto agli illeciti registrati in occasione delle manifestazioni sportive adottata negli ultimi 2 anni, ha evitato nell’arco dell’intera stagione feriti sia tra le fila delle forze di polizia che tra gli steward, in linea con i risultati dello scorso anno.

TIFOSI FERITI - In netta diminuzione anche i feriti tra i tifosi, che passano dai 7 della scorsa stagione ai 3 dell’anno calcistico appena concluso. Al fine di conciliare le esigenze della città con quelle della sicurezza degli eventi, grazie all’apporto tecnico della Polizia di Roma Capitale, sono state studiate e attuate misure che hanno consentito di ridurre l'impatto sulla mobilità dell’area dello stadio, fatta eccezione per le gare ritenute ad alto rischio, che hanno imposto una pianificazione più rigida, ed in occasione delle quali l’Atac ha assicurato un importante contributo.

PREFILTRAGGIO - Tra le proposte per ottimizzare il piano sicurezza stadio in vista del prossimo Campionato, invece, la rimodulazione dei controlli finalizzati ad evitare l’introduzione di artifizi pirotecnici all’interno dello stadio, così come la valutazione sulla opportunità di mantenere l’allestimento dei varchi di prefiltraggio nell’area della Tribuna Tevere e Curva Nord con l’assetto realizzato per la Coppa Italia. Il maggior numero di varchi consentirebbe infatti una ottimale gestione delle procedure di afflusso con il decongestionamento degli ingressi, oltre ad offrire migliori condizioni di operatività per gli addetti alla sicurezza. A margine dell’incontro il Questore ha sottolineato l’importanza dell’apporto del Coni con Diego Nepi Molineris, nonché dei delegati alla sicurezza delle due società di calcio capitoline, rispettivamente Carlo Feliziani per la Roma e Sergio Pinata della Lazio, che hanno sempre risposto ad ogni esigenza, operando in pieno spirito di squadra.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stagione 2011-2012, Questura: "Più spettatori, meno polizia" 

RomaToday è in caricamento