Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Centro Storico

Il Bike sharing chiuderà sabato prossimo: il Comune non ha indetto la gara per la gestione

Ad annunciare la chiusura la multinazionale spagnola Cemusa che in questi 9 mesi ha gestito il servizio: “Il Comune ha avuto 9 mesi per indire indire una gara”. Il Sindaco Alemanno: “Ho chiesto all'Atac di occuparsene”

Dopo appena 9 mesi dal suo avvio, il servizio di bike sharing di Roma sabato prossimo sarà sospeso. Ad annunciarlo è la multinazionale spagnolo Cemusa che in questi mesi ha gestito il servizio.

"Il servizio”, spiega Cemusa in una nota, “attivo soltanto in via sperimentale per un periodo di 6 mesi e limitato al centro storico di Roma, era stato inaugurato il 13 giugno 2008 e portato avanti di concerto con l'Amministrazione Comunale, con grande soddisfazione reciproca. L'assessore all'Ambiente del Comune di Roma Fabio De Lillo il 2 dicembre ha chiesto a Cemusa di non procedere al disallestimento e di proseguire il servizio, sino all'indizione di una gara pubblica”.

Secondo la multinazionale spagnola De Lillo aveva assicurato alla società spagnola una contropartita economica, tale da consentire la copertura dei costi sostenuti per il funzionamento. “Preme sottolineare che, come previsto dall'accordo originario, i costi di attivazione, gestione e manutenzione sono sempre stati sostenuti da Cemusa", spiega in una nota la multinazionale iberica. “Il Comune ha avuto a disposizione ben 9 mesi - conclude la nota - per avviare o indire una gara pubblica o prospettare una soluzione al mantenimento del servizio, con o senza Cemusa".

Il Sindaco Alemanno però avrebbe già trovato una soluzione. "Ho chiesto al presidente dell'Atac”, spiega Alemanno, “insieme agli assessorati all'Urbanistica e all'Ambiente, di occuparsi del servizio di bike sharing, che permette agli iscritti di utilizzare gratuitamente le biciclette nel centro storico, in modo tale da preservare l'offerta e implementarla". Il Sindaco ha anche aggiunto che “occorre fare un piano complessivo della mobilità sostenibile nel centro storico, che punti ad aumentare e non a diminuire i servizi di bike-sharing ed auto elettriche".

Il coordinamento Roma ciclabile, attraverso il suo portavoce Maurizio Santoni, promette battaglia: “Il Comune di Roma promette, ma non mantiene. Siamo stanchi di essere presi in giro. Sabato manifesteremo per difendere il Bike Sharing a Piazza di Spagna visto che smonteranno le attrezzature mentre dobbiamo difendere questa conquista. Mentre domenica 19 aprile faremo una grande carovana di protesta per difendere i nostri progetti ai quali lavoriamo dal 2001 con partenza dal Colosseo".

Info su www.roma-ciclabile.org
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Bike sharing chiuderà sabato prossimo: il Comune non ha indetto la gara per la gestione

RomaToday è in caricamento