Cronaca

La denuncia di "BiciRoma": banchine del Tevere usate come discariche e parcheggi

Le banchine del Tevere sono piene di rifiuti e usate come parcheggi delle automobili, l'incolumità dei ciclisti romani è sempre più a rischio. "BiciRoma" chiede l'intervento delle istituzioni

Non si fa attendere la denuncia di "Biciroma" sul degrado delle banchine del Tevere, che sembrano sempre meno piste ciclabicli. La presenza di rifiuti e soprattutto di numerose auto, che considerano le banchine una sorta di parcheggio, possono rivelarsi un pericolo per i ciclisti.

E' necessario un intervento delle istituzioni, spiega l'assoziazione dei ciclisti: "BiciRoma, da anni denuncia questa ed altre situazioni intollerabili, alla quali le Istituzioni non sanno dare soluzione. I bellissimi discorsi dei nostri politici cozzano con realtà come quelle da noi segnalate, inaccettabili e che si vogliono far passare come normalità e che normalità sono nei Paesi sottosviluppati e sovrappopolati, indirizzo che sembra sia stato preso anche dall’Italia. La capitale d’Italia non merita questa situazione, i nostri politici dovrebbero farsi qualche giretto senza farsi aprire la strada dalle loro nutrite e ben annunciate scorte, anche a poca distanza dalle loro importanti e blindatissime dimore Istituzionali, ci sono sempre più numerose situazioni come queste. Forse si renderebbero conto di cosa circonda ed oramai assedia i normali cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia di "BiciRoma": banchine del Tevere usate come discariche e parcheggi

RomaToday è in caricamento